VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Andare in basso

VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Admin il Gio Dic 17, 2009 3:04 pm

VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)
SE VOLETE POTETE LASCIARE QUI LE VOSTRE EMOZIONI E RIFLESSIONI IN SEGUITO ALLA VISIONE IN AULA OGGI 17 DICEMBRE
DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA
(L'INTERVENTO è ASSOLUTAMENTE FACOLTATIVO)
LA DOCENTE

*NON INSERITE QUI LE SCHDE.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 44
Località : NAPOLI

Visualizza il profilo http://brigantilab2009.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Lo scafandro e la farfalla

Messaggio  Ilaria Mazzola il Gio Dic 17, 2009 9:46 pm

Oggi ho avuto l'occasione di vedere questo film dal titolo "Lo scafandro e la farfalla", un film molto forte, molto toccante, dalla profonda drammaticità che non nego...mi ha un pò turbata, ma allo stesso tempo mi ha aperto gli occhi! è la storia di un uomo che all'improvviso si ritrova totalmente paralizzato e si ritrova prigioniero di uno "scafandro" che gli impedisce di compiere qualsiasi movimento, ma allo stesso tempo ...gli restano 2 cose "non paralizzate": L'immaginazione e la fantasia! Immagina di dominare le onde, di sciare libero sulla neve, immagina di godere nuovamente del tatto e del gusto, per cui, quando non riesce a sopportare la dura realtà dell'ospedale, chiude gli occhi e immagina, sogna! Questo film affronta anche il tema degli ausili: quest'uomo riesce a comunicare grazie ad un interprete che gli elenca una serie di lettere alle quali lui risponde con un battito di palpebre,che vuol dire "si" e due battiti di palpebre che vuol dire "no". E addirittura quest'uomo ha la forza di "dettare" a quest'interprete un romanzo sulla sua vita...in cui dice di sentirsi prigioniero e naufrago della propria solitudine ( vi è la scena in cui lui è da solo, sulla sedia a rotelle, su una piattaforma in mezzo al mare).
Devo dire che nel tornare a casa ho riflettuto molto sul film che mi ha ulteriormente arricchita, assieme alle esperienze in aula e le discussioni affrontate!
avatar
Ilaria Mazzola

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 05.11.09
Età : 31
Località : Sorrento

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Lo scafandro e la farfalla

Messaggio  sabrina mangiacapra il Ven Dic 18, 2009 12:57 am

Salve a tutti,
conosco anch'io questo bellissimo film che narra una storia vera. Racconta di un uomo che si chiama Jean che è baciato dal successo fino a un certo punto della vita,in quanto,viene colpito, a 42 anni, da un ictus devastante.Cade in coma, al suo risveglio scopre di avere il corpo totalmente paralizzato, solo il cervello continua la sua attività.
Inizialmente cade in un profondo senso di disperazione,desiderando addirittura la morte, poi lentamente riesce ad uscire da questo stato di autocommiserazione,inizia a far lavorare il suo cervello ,la sua immaginazione e a trovare ,attraverso il battito delle ciglia,il modo di comunicare con le persone e a dar senso di nuovo alla sua vita.
Come avviene in genere di fronte ad eventi gravissimi, Jean comprende troppo tardi la forza dei legami autentici e rilegge in una serie di lampi la sua esistenza invidiabile e povera al tempo stesso. Attraverso questo esempio di vita, si assiste alla rinascita di un uomo che in quelle condizioni impara a guardare il mondo in maniera nuova. Non un prigioniero, ma una persona la cui intelligenza e sensibilità rifiutano di essere ostaggio della malattia.
Quindi ,nonostante il tema trattato che può sicuramente risultare emotivamente forte, consiglierei a tutti di vedere questo film così particolare per i contenuti e che di certo lascia un grande isegnamento di vita.

sabrina mangiacapra

Messaggi : 38
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Film lo scafandro e la farfalla

Messaggio  maddalena garzone il Ven Dic 18, 2009 9:49 pm

Salve a tutti ,
anche io ho visionato questo bellissimo film e devo dire che risulta essere veramente significativo e ricco di messaggi....
Consiglio a tutti di vederlo , tratto da una storia vera racconta di un uomo che a soli 43 anni, l'ex-caporedattore di Elle France, Jean-Dominique Bauby, a seguito di un ictus rimane completamente paralizzato. L'unica parte del corpo che è in grado di muovere è la palpebra dell'occhio sinistro. Impossibilitato a comunicare in altro modo, Bauby, attraverso l'uso della palpebra, è riuscito a dettare lettera per lettera l'intero romanzo in cui ha raccontato il suo mondo interiore, una sorta di diario del suo viaggio nell'immobilità, pubblicato poco dopo la sua morte.
Ancora una volta si sottolinea la forza di volontà con la quale l'autore ha realizzato un sogno nonostante la presenza di difficoltà.
Ciao

maddalena garzone

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Lo scafandro del corpo, non impedì alla farfalla dell'anima di uscire e comunicare. Intervento di Carla Palmese.

Messaggio  carla palmese il Ven Dic 18, 2009 10:43 pm

Lo scafandro del corpo, non impedì alla farfalla dell'anima di uscire e comunicare. Intervento di Carla Palmese.
Non sono stata presente alla proiezione del film in aula, ma ho avuto l’opportunità di vederlo al cinema. Per questo desidero lasciare qui nel forum un mio piccolo contributo. È un film davvero molto intenso, che arricchisce e tocca nel profondo attraverso la sofferenza del suo protagonista, che “sensibilizza” lo spettatore. È grande esempio di resilienza e al tempo stesso di amore per la vita in tutti i suoi aspetti. Per me di forte impatto è stata la prima sequenza del film, in cui la macchina da presa si identifica con lo sguardo del protagonista, che si sta riavendo dal coma. Un uomo baciato dal successo fino a un certo punto della vita, caduto in coma scopre al risveglio di essere totalmente paralizzato; solo il cervello continua la sua attività, ma è prigioniero di un corpo immobile, come un palombaro nel suo scafandro. La malattia opera, però, una trasformazione nell’uomo, che era così attento all’edonismo estetico ed etico. Lentamente Jean, il protagonista, esce dall’autocommiserazione, scopre che può ricordare e immaginare di tutto, perché la mente è ancora libera e vitale. Di più, con un enorme sforzo e l’aiuto di dottori, amici, affetti, servendosi del battito delle ciglia (la farfalla) dell’occhio valido rimastogli, riesce a comunicare giorno per giorno a una paziente collaboratrice le sue memorie. Due anni prima di morire, Bauby pubblica così la sua biografia, intitolata appunto “Lo scafandro e la farfalla”. Come avviene in genere di fronte a eventi gravissimi, Jean comprende troppo tardi la forza dei legami autentici e rilegge in una serie di lampi la sua esistenza invidiabile e povera al tempo stesso. Non un prigioniero, ma una persona, la cui intelligenza e sensibilità rifiutano di essere ostaggio della malattia. Una delle frasi, che mi ha colpito di più del film, è: "Ho appena scoperto che a parte il mio occhio ho altre due cose, che non sono paralizzate: la mia immaginazione e la mia memoria".
http://www.movieplayer.it/trailer/1093/lo-scafandro-e-la-farfalla-trailer-italiano/
avatar
carla palmese

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 39
Località : POMIGLIANO D'ARCO (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Antonietta.Gioviale il Lun Dic 28, 2009 5:07 pm

ho visto il film..ed è veramente significativo ti rende partecipe dei dolori, delle angoscie, dell'amore e del suo rinascere alla vita.Questo film deve aprire gli occhi, deve fare riflettere, quando in un attimo si può perdere tutto, e quindi al poco tempo che potremmo avere, non rimandare mai a domani quello che si può fare oggi.!!!! Very Happy
avatar
Antonietta.Gioviale

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 31
Località : Villaricca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  mirella.cavallin il Mer Dic 30, 2009 5:04 pm

anch'io ho visto questo film quando è uscito. E' una storia molto toccante che tutti dovrebbero conoscere.
Mirella

mirella.cavallin

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  francaiuliucci il Gio Dic 31, 2009 9:51 pm

salve,
anche io ho visto questo film e posso asserire che è molto toccante e mi è molto piaciuto; davvero interessate come film da proporre ad un corso come il nostro. Ringrazio la prof per questa opportunità offertaci

francaiuliucci

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 03.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  licia papa il Gio Dic 31, 2009 9:53 pm

salve a tutti,
non essendo inserita nel gruppo di recupero per visionare questo film e, purtroppo, avendo un esame non ho potuto vederlo in aula, per puro piacere ed interesse. Ma visti i tanti commenti positivi, l'ho visto e posso affermare che mi ha molto toccata. E' un film che sensibilizza molto, stimola la fantasia, e tocca anche gli ausili. Beh che dire, davvero molto bello. Ringrazio la prof e il forum per avermelo fatto conoscere Very Happy
avatar
licia papa

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 31.10.09
Età : 33
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: VISIONE DEL FILM LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum