test di completamento 2010

Andare in basso

test di completamento 2010

Messaggio  RosaGatto il Lun Gen 11, 2010 1:09 pm

Ho scelto di affrontare come argomenti sia l'autismo che la sindrome di Aspeger poichè sono anche argomenti di studio dei miei ultimi esami.Per quanto riguarda l'autismo è possibile affermare che mentre Kanner considerava l'autismo una patologia innata,per Bettelheim nell autismo infantile esisterebbero dei quadri patologici legati ad un rapporto disturbato con l'ambiente il quale determina un'alterazione sia delle funzioni mentali sia della struttura affettiva.Inoltre Kanner fornisce un quadro della sindrome autistica precoce individuando 4 nuclei essenziali che rappresentano il quadro psicologico:l'autismo infantile va inteso come estremo isolamento dagli altri,di rifiuto di ogni contatto corporeo;il linguaggio non è comunicativo;l'uniformità dell'ambiente dà sicurezza al bambino autistico il quale non manifesta reazioni di dolore nei modi consueti dei bambini normodotati come il pianto e le urla.Caratteristica essenziale dei soggettio autistici è il disturbo dell'interazione sociale infatti tali bambini sono incapaci di interpretare le emozioni degli altri,le loro capacità verbali sono limitate,manifetsano un interesse eccessivo verso un determinato oggetto e si dedicano ad attività motorie ripetitive.Inoltre,quando il loro comportamento non è assente,può improvvisamente scatenarsi in episodi di ansia-collera senza un apparente motivo.Dunque l'autismo è classificato come un disturbo dello sviluppo della funzione cerebrale caratterizzato dai sintomi sopra elencati.Col passare del tempo.la medicina ha rilevato che le cause scatenanti dell'autismo sono di origine organica,ossia si parla di anomalia del cromosoma 16 e forse del cromosoma 7.Isintomi dell'autismo si manifestano entro il terzo anno di vita e maggiormente nei maschi.Per il soggetto autistico è stato creato il TEACCH(trattamento educativo per la comunicazione con soggetti autistici),ossia un programma tendente a modificare il comportamento di soggetti autistici attraverso l'acquisizione organizzata di abitudini motorie.LA didattica opertaiva di tale metodo ha una logica ben precisa:fornire imput incompleti in modo che il soggetto recuperi con la mente la differenza e completi l'argomento presentato.Infine il soggetto autistico trova la sicurezza nella rigidità e nella ripetizione dei comportamenti.
La sindrome di Aspeger,dal nome del medico Aspeger che descrisse il relativo quadro clinico nel 1944 è ciò che è conosciuto come lo spettro dei disturbi pervasivi dello sviluppo.Il bambino aspeger ha una sintomatologia che lo avvicina molto alla normalità,soprattutto dal punto di vista mentale,infatti questa sindrome viene definita ad alta funzionalità rispetto all'autismo.Tale sindrome presenta un disturbo a carattere neurologico dello sviluppo,molto spesso di causa genetica in cui ci sono anomalie in 3 aspetti dello sviluppo:scarsa interrelazione sociale,buon uso del lingiaggio a scopi comnunicativi ma condizionato dall'egocentrismo,una tipologia comportamentale tendente a preservare in un limitato campo di interessi.L'Aspeger presnta uno sviluppo del linguaggio nella norma,ha una buona capacità mnestica in particolar modo quando è legata ad interessi personali però presenta una carenza dello sviluppo di relazioni ed anche il lignuaggio del corpo risulta impacciato.Caratteristica essenziale della sindrome di Aspeger è il difetto di socializzazione,il loro problema è un difetto di efficacia nell'interazione;essi sembrano avere difficoltà nel comprendere cpome si creano connessioni sociali.In tali soggetti insorgono anche problemi come attendere il proprio turno poichè le regole della conversazione snoo scadenti.

RosaGatto

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum