- SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

STORIA DI SIMONE SORIA dell'AIDA

Messaggio  Cillo Nadia il Sab Nov 14, 2009 12:43 am

Ah che bello!....che bello quando si legge che la straordinaria tecnologia regala traguardi così importanti!...peccato che poi ci sia lo Stato a non prestare la stessa attenzione a queste persone che sanno quanto sia per loro fondamentale poter far uso di tutte queste meravigliose risorse! ... che li spettano di diritto, senza doversi sentir chiedere nemmeno un euro! ... Ebbene sì, concordo pienamente con quanti protestano contro lo Stato, che dovrebbe effettivamente prendersi maggior cura di queste persone, investendo maggiormente per loro, affinchè sia veramente riconosciuta a "tutti"(in egual modo) l'inestimabile valore della giusta dignità umana.

CILLO NADIA

Cillo Nadia

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 05.11.09
Località : FORMIA (LT)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Fava Maria Ieri a 12:10

Messaggio  Admin il Sab Nov 14, 2009 12:30 pm

simone soria
Fava Maria Ieri a 12:10


salve a tutti!tutto ciò è davvero straordinario.nn ero a conoscenza dell'esistenza di tecnologie così avanzate e questo purtroppo a causa della scarsa informazione che c'è.anch'io sono d'accordo però,a proposito del fatto che lo stato nn conferisce particolari ausili per poter permettere di utilizzare questi strumenti,perciò credo che si dovrebbe cercare a tutti i costi un modo per facilitare la loro diffusione,affinchè tutti gli individui diversamante abili abbiano le stasse identiche opportunità degli individui normodotati,per fare in modo che anche loro possano crescere ed evolversi,superando nel modo migliore possibile il loro disagio.
Fava Maria


Messaggi: 2
Data d'iscrizione: 11.11.09
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 44
Località : NAPOLI

Visualizza il profilo http://brigantilab2009.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

storia dell'aida

Messaggio  Loreto Veronica Valeria il Dom Nov 15, 2009 2:53 pm

Sono confortata nel sapere dell’esistenza di queste tecnologie e la loro utile finalità. Finalmente, viene data un’ occasione innovativa alle persone diversamente abili. È un modo per relazionarsi con gli altri e fare cose simili come tutti. L’unica perplessità è lo Stato, che dovrebbe essere più presente a soddisfare queste esigenze. Speriamo.
avatar
Loreto Veronica Valeria

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 34
Località : Afragola(na)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

storia dell'aida

Messaggio  gilda cecoro il Dom Nov 15, 2009 2:54 pm

Ho letto attentamente il caso dell’ing. S. Simone dell’AIDA, e ad essere sincera il pensiero che esistano degli strumenti tecnologici all’avanguardia per migliorare la qualità di vita dei soggetti diversamente abili, rincuora. La cosa negativa è che lo Stato non contribuisca fino in fondo alle spese necessarie e allarghi gli orizzonti della ricerca. Questo ci fa capire che se davanti ad esigenze indispensabili ed urgenti lo Stato è assente , figuriamoci per altro.
avatar
gilda cecoro

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 14.11.09
Età : 34
Località : San Cipriano d'Aversa (CE)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

storia dell'aida

Messaggio  elisabetta cecoro il Dom Nov 15, 2009 2:55 pm

Finalmente, leggo qualcosa di positivo almeno per alleviare e migliorare la vita di queste persone, affinché possano trovare un qualcosa che possa impegnarli ed allontanarli per un po’ dalla loro “prigionia”. Cosa negativa, e questo, ho visto ha trovato in accordo tante colleghe, la parziale presenza dello Stato, che anziché garantire maggiori spazi a queste esigenze ed investire di più, è limitato e assente.
avatar
elisabetta cecoro

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 14.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  giovanna.chianese il Dom Nov 15, 2009 9:41 pm

Giuliana Pianura ha scritto:Sorprendente il lavoro dell'Aida e straordinari i risultati. Ciò che mi sembra molto triste è il limitato contributo dello Stato che lascia le persone con patologie più gravi nella condizione di dover investire la cifra necessaria quasi per intero. Potrei comprenderlo se si trattasse di beni di lusso, ma stiamo parlando di tecnologie che permettono alle persone diversamente abili di svolgere attività che fanno parte della routine quotidiana di tutti noi. La Costituzione ci dice di rimuovere le barriere che impediscono ad alcuni cittadini di avere pari opportunità rispetto agli altri, ma a quanto pare fino a un certo livello di costo?!?

Concordo con te è un lavoro straordinario!
Non pensavo che esistessero tecniche di aiuto per persone con patologie molto gravi.
Penso che questo è un grande passo, speriamo solo che venga sostenuto di più dallo stato, è giusto dare la possibilità a queste persone di svolgere attività che fanno parte della routine quotidiana, come dici tu Giuliana, magari risparmiando su banalità come quei programmi che ci costringono a vedere ogni giorno in TV.

giovanna.chianese

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Storia dell'AIDA

Messaggio  annamaria mancuso il Lun Nov 16, 2009 9:36 am

è veramente incredibile quello che la ricerca sulle nuove tecnologe ha ottenuto fin'ora e chissà quanto altro si otterrà nel futuro..però la mia riflessione amara è "chi potrà permettersi tutto ciò?". Le tecnologie costano e i soldi mancano sempre, non solo a livello individuale, per poter far fronte a questa spesa, ma mancano anche a livello statale. In base alla mia esperienza ci sono scuole a Napoli (ma non credo solo a Napoli) in cui non c'è nemmeno il saliscendi per la carrozzella..come possiamo pensare che tutte queste tecnologie possano "sollevare e facilitare"la vita delle persone disabili se non sono, attualmente, condivisibili da tutti??

annamaria mancuso

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

CARLA PALMESE – SIMONE SORIA-

Messaggio  carla palmese il Lun Nov 16, 2009 7:51 pm

CARLA PALMESE – SIMONE SORIA-
È SEMPLICEMENTE STRAORDIANARIO L’OPERATO DI SIMONE SORIA, COSì COME SONO SORPRENDENTI E TUTTE DA SCOPRIRE LE POSSIBILITà OFFERTE DALLE NUOVE TECNOLOGIE A FAVORE DEL DISABILE.
SECONDO ME DEVONO AVERE MAGGIORE VISIBILITà E PUBBLICITà.
ATTENDO CON TANTA CURIOSITÀ L’INCONTRO IN AULA.
SALUTI A TUTTI.
avatar
carla palmese

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 39
Località : POMIGLIANO D'ARCO (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

grazie

Messaggio  antonia colella il Lun Nov 16, 2009 11:34 pm

sono rimasta senza parole dopo aver letto questa lettera...spettacolare.non ero a conoscenza di tutti questi ausili tecnologici che aiutano il disabile a sentirsi "meno inutile" e come me penso tantissime altre persone,specialmente al sud,dove c'è ancora la mentalità del disabile come "persona riuscita male".quello di cui abbiamo bisogno è più informazione,più ricerca,più finanziamenti.grazie a persone come l'ing. Soria,alle diverse associazioni che si occupano di disabilità,agli ausili tecnologici le persone disabili capiscono che il loro vivere non è inutile e assurdo ma continue occasioni di confronto e di speranze.....aiutiamo la ricerca!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! grazie Very Happy
avatar
antonia colella

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 05.11.09
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Maria Angela Amato il Mer Nov 18, 2009 7:07 pm

Cliccando sul link di AIDA mi ha subito colpito questa frase "L'ausilio intelligente che valorizza la capacità residua della persona diversamente abile". Arrow La capacità residua e dunque l'abilità diversa del soggetto diversamente abile.. E' incredibile ed è positivo il fatto che la tecnologia possa fare dei passi così veloci; è altresì confortante pensare che esistano gli strumenti perchè questi soggetti nn siano emarginati ma siano integrati pienamente nella società. Ma c'è purtroppo ancora tanta strada da percorrere; e nn sempre è cosi semplice come sembra, nel senso che, sì, la tecnologia c'è, ma quanti disabili possono permettersela?

Maria Angela Amato

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Antonietta.Gioviale il Mer Nov 18, 2009 11:24 pm

Buonasera a tutti!!!ho appena finito di leggere la questa lettera sono rimasta senza parole...straordinario!!!Personalmente non ero a conoscenza di tutti questi attrezzi tecnologici che aiutano il disabile(per me...non disabile ma diversamente abile!!) a sentirsi una persona uguale a tutte le gli altre (com'è giusto che sia!),spero che tutto questo riesca a portare una visione più positiva del disabile specialmente al sud,dove c'è ancora una mentalità "ANTICA" del disabile come una persona diversa..da evitare!!.
GRAZIE a l'ing Soria
GRAZIE a tutte le associazioni che si occupano di disabilità Smile
avatar
Antonietta.Gioviale

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 31
Località : Villaricca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  vastarella.fiomena il Gio Nov 19, 2009 11:55 am

Sapere dell'esistenza di tali tecnologie par le persone diversamente abili mi rincuora , la cosa un po triste e il pensiero che non tutti possono farne beneficio . Spesso ho sentito di persone che non riescono ad avere l'auslio giusto , purtroppo lo stato non finanzia tutti , questo e deprimevole.
Speriamo in un futuro giusto per tutti Wink

vastarella.fiomena

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 33
Località : Marano di Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  maione emanuela il Gio Nov 19, 2009 12:56 pm

Giuliana Pianura ha scritto:Sorprendente il lavoro dell'Aida e straordinari i risultati. Ciò che mi sembra molto triste è il limitato contributo dello Stato che lascia le persone con patologie più gravi nella condizione di dover investire la cifra necessaria quasi per intero. Potrei comprenderlo se si trattasse di beni di lusso, ma stiamo parlando di tecnologie che permettono alle persone diversamente abili di svolgere attività che fanno parte della routine quotidiana di tutti noi. La Costituzione ci dice di rimuovere le barriere che impediscono ad alcuni cittadini di avere pari opportunità rispetto agli altri, ma a quanto pare fino a un certo livello di costo?!?


sono esattamente d'accordo con te giuliana,nel momento in cui ho visualizzato il materiale proposto mi sono venute in mente le stesse problematiche...non si tratta di BENI DI LUSS,io credo che queste siano delle prorità anzi delle NECESSITà perchè consentono ai diversabili di aspirare alla conduzione di una vita NORMALE.
avatar
maione emanuela

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SIMONE SORIA DELL'AIDA

Messaggio  LauraGervasio il Gio Nov 19, 2009 1:40 pm

Veramente notevoli questo tipo di tecnologie, veramente utili per aiutare un essere umano a sentirsi più partecipe alla vita e agli altri!!!
Queste sono le tecnologie da sostenere e finanziare, in quanto sono tecnologie che vanno al di là delle mera comodità.
Per me è stato importate esser stata messa a conoscenza di questo, in qunto, in vista del lavoro che vorrò fare potrà risultarmi veramente molto utile per affrontare situazioni problematiche, sono ausili molto importanti anche per agevolare il lavoro di un insegnante di sostegno.
avatar
LauraGervasio

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 35
Località : Giugliano in Campania

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Soria Simone

Messaggio  Lucia D'Auria il Gio Nov 19, 2009 6:21 pm

Che persona straordinaria l'ing. Soria Simone, non sapevo l’esistenza dell’associazione A.I.D.A. ("Ausili ed Informatica per Disabili ed Anziani") interessante conoscere come in concreto come gli strumenti tecnologici migliorano la vita della persona disabile. Ma lo Stato cosa fa??... Dimenticavo ha dimezzato le ore di sostegno designate ai bambini diversamente abili!

Lucia D'Auria

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 52
Località : Eboli (SA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Maria Grazia Sannino

Messaggio  Maria Grazia Sannino il Ven Nov 20, 2009 2:40 am

La presenza di queste tecnologie nelle stesse case dove le progettano è fantastica.
Io penso che l'uso di queste macchine sia limitato, lo stato non aiuta e nè sostiene queste associazioni che cercano di migliorare le situazioni dei disabili. Per anni una mia amica è stata in una situazione grave, gli ospedali non potevano più addossarsi le sue spese, la spedirono a casa, la madre notte e giorno vicino la figlia per farlma muovere gli occhi, muovere un dito; non aveva più neanche il diritto di assistenti che potevano aiutarla; tutto era a pagamento. Come fa una famiglia a combattere da sola contro queste cose terribili, come può essere forte per anni e lottare contro l'indifferenza? Secondo me non si può , si chiudono gli occhi dinanzi alla realtà e non si aprono perchè si ha paura di ciò che davvero esiste....della vera realtà! Crying or Very sad

Maria Grazia Sannino

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

simone soria

Messaggio  anna.avallone il Ven Nov 20, 2009 9:13 pm

Ciao a tutte. Credo che la storia raccontata da questa persona possa essere un esempio e uno stimolo per tutti coloro (me compresa) che davanti ad un ostacolo tendono a lamentarsi e a vederlo come qualcosa di insuperabile. Questo tipo di esperienze credo che debbano essere maggiormente diffuse per far si che tutti conoscano le possibilità offerte dalle nuove tecnologie che possono rendere la vita migliore non solo ai disabili ma anche agli anziani. Laughing
avatar
anna.avallone

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 31.10.09
Età : 36
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA STORIA DI SIMONE SORIA DELL'AIDA

Messaggio  sabrina.boccia il Ven Nov 20, 2009 10:14 pm

Anch’io ,come le mie colleghe,ricordo molto bene la storia di Gennaro Morra che ho conosciuto studiando un esame della didattica aggiuntiva con il prof Sibilio.
Forte è la sua testimonianza e la sua sofferenza nel cercare di avere una vita come qualunque uomo almeno per avere quel minimo di indipendenza per non essere escluso da ciò che lo circondava.
Egli mi ha colpito molto e rappresenta tutte quelle persone che lottano quotidianamente per la loro autonomia,indipendenza,ma anche contro il pregiudizio.
Idem per la testimonianza di Simone Soria…sono contenta che ci sono persone come lui e i suoi collaboratori che si dedicano al prossimo ma anche perché sono stati creati questi mezzi,che non conoscevo e che in qualche modo riescono ad alleviare la loro sofferenza,i loro svantaggi,a non isolarli,che gli permettono di studiare,comunicare…
E’ bello sapere che ci sono persone straordinarie come Simone che si impegnano per migliorare la vita dei diversamente abili,anche degli anziani.
Ritengo che sia molto importante conoscere questi mezzi,in modo particolare per noi che un futuro saremo insegnanti di sostegno infatti…ho visitato il link indicato per approfondirne la conoscenza…
questi ausili mi hanno colpito anche perché sono semplici da utilizzare.
Sono felice che la tecnologia ha fatto “passi da giganti” e per fare ancora di più lo Stato dovrebbe essere anche lui presente…
avatar
sabrina.boccia

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

le storie come quelle di soria

Messaggio  claudia ciampo il Ven Nov 20, 2009 10:26 pm

La storia di Soria ha ricordato a molte di noi quella di Gennaro Morra....in effetti, il suo nome non mi è venuto subito in mente....è ho pensato si trattasse della stessa persona. In un primo momento li ho confusi, non tanto o meglio, non solo perchè entrambi disabili ma per l'entusiasmo che mettono in quello che fanno, per quella "gioia del riscatto" che li porta ad essere appassionati ed efficienti nella loro attività. L'informatica offre a tutti la possibilità di ampliare le possibilità, elimina le barriere e favorisce la comunicazione, facendo sì che, anche chi una volta aveva bisogno di essere aiutato, sia di aiuto agli altri. Very Happy Very Happy

claudia ciampo

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Mara Carputo il Sab Nov 21, 2009 1:21 pm

Salve,io ho letto solo adesso questa mail dell'ingegnere Soria ed è veramente positivo il suo lavoro ma soprattutto il mettersi a disposizione di chi non è a conoscenza di queste tecnologie veramente all'avanguardia.
Anche se purtroppo il costo è elevato e lo stato ne sovvenziona una parte minima è fondamentale sapere che esistono per iniziare a muoversi verso questi ausili invece di restare impassibili perchè non si sa che esistono!!
Veramente sto scoprendo tante cose, l'importante è anche avere siti di riferimento. Penso di potermi ricordare di tutte queste cose in un futuro prossimo quando isegnerò e magari potrò informare;grazie alle conoscenze che sto acquisendo, qualche famiglia dell'esistenza di tutte queste tecnologie Shocked .
avatar
Mara Carputo

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 03.11.09
Località : Quarto

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SIMONE SORIA DELL' AIDA.

Messaggio  valeria gargiulo il Dom Nov 22, 2009 3:17 pm

...RICORDO BEN VOLENTIERI IL PERCORSO DI TIROCINIO SVOLTO L' ANNO PRECEDENTE PRESSO LA SCUOLA DI POMPEI E DI TORRE ANNUNZIATA. UN MAESTRO DURANTE UNA LEZIONE DI TIROCINIO INDIRETTO, CI SPIEGO' L'IMPORTANZA DEI COSIDDETTI AUSILI...CHE RAPPRESENTANO L' INSIEME DEGLI STRUMENTI HARDWARE E SOFTWARE, CHE SINGOLARMENTE O COMBINATI, POSSONO ESSRE UTILI NELL'ATTUAZIONE DI UN PERCORSO FORMATIVO PERSONALIZZATO. POSSONO ESSRE USATI INFATTI, PER FACILITARE L'ACCESSO AL P.C. A SOGGETTI AFFETTI DA DEICIT MOTORIO, SENSORIALE O CON PLURIDISABILITA', OLTRE CHE FACILITARE LA C.A.A. E CIOE' LA COMUNICAZIONE ALTERNATIVA- AUMENTATIVA, CHE CERCA DI POTENZIARE ABILITA' E MODALITA' NATURALI OLTRE CHE L'USO DI MODALITA' SPECIALI, RECUPERARE O POTENZIARE SPECIFICHE ABILITA', CAPACITA' E COMPETENZE. TRA GLI AUSILI PIU' UTILIZZATI CHE IL MAESTRO CI HA MOSTRATO, ANNOVERO: AUSILI SPECIALI, COME TASTIERE ESPANSE O RIDOTTE; SENSORI, CAPACI DI INVIARE COMANDI AD ALTRI STRUMENTI; EMULATORI DI MOUSE; SOFTWARE A SCANSIONE AUTOMATICA; COMUNICATORI. TUTTO CIO' FIN QUI DETTO, RICHIAMA AD UNA SFIDA IMPORTANTE CHE LA SCUOLA SI PONE, RIPROPOSTA ANCHE NELLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO DI FIORONI 2007: ATTUARE INTERVENTI ADEGUATI NEI RIGUARDI DELLA DIVERSITA'. CIO' RICHIAMA ANORA UNA VOLTA, L'IMPORTANZA CHE ASSUME LA TECNOLOGIA, VISTA COME UNA NUOVA POSSIBILITA' DATA A QUESTE PEROSONE. VOLEVO ORA RIALLACCIARMI ANCH' IO AD UN INTERVENTO FATTO GIA' DA UNA MIA COLLEGA RISPETTO ALL'ESAME DEL PROFESSOR SIBILIO, CHE HO AVUTO MODO DI STUDIARE, IL QUALE TRATTAVA PER L'APPUNTO DEL CASO DI GENNARO MORRA, VENUTO AL MONDO COME EGLI STESSO DESCRIVE, CON UN CORPO MENOMATO: EGLI SCRIVE: " IL TEMPO TI FREGA SEMPRE. IL TEMPO è SEMPRE POCO ANCHE PER I NORMODOTATI, FIGURARSI PER UNO COME ME CHE POTEVA ANDARE AD UNA VELOCITA' TRE VOLTE INFERIORE. ALLORA CI VOLEVA UN' IDEA, QUALCOSA CHE PORTASSE UN CAMBIAMENTO RADICALE. E FINALMENTE UN GIORNO A QUALCUNO BALENO' IN TESTA L' IDEA DI METTERMI DAVANTI AD UN COMPUTER. ERA LA SVOLTA...." ED ECCO COME IL P.C. HA DATO LA POSSIBILITA' A QUEST'UOMO DI STRINGERE AMICIZIE IMPORTANTI, DI RISCOPRIRE IL VALORE E IL SENSO DELLA VITA , MA SOPRATTUTTO GLI HA CONSENTITO DI SCOPRIRE UNA SUA GRANDE DOTE...QUELLA DI SCRIVERE...E DI COLTIVARE LA SUA PASSIONE NEL TEMPO...E ALLA FINE HA AGGIUNTO..." ADESSO NON CI SONO PIU' SCUSE: IL MONDO DEI NORMODOTATI NON PUO' PIU' FARE A MENO DI NOI..." sunny

valeria gargiulo

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 32
Località : Piano di Sorrento

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Simone Soria

Messaggio  Angela Gemma Petrellese il Dom Nov 22, 2009 6:44 pm

Sono rimasta davvero sbalordita dal sorprendente lavoro di questo ingegnere che ha saputo con tenacia e con fermezza portare avanti il proprio lavoro e raggiungere traguardi,oggi,riconosciuti a livello internazionale.
Sinceramente prima di leggere questa testimonianza ero forse un pò scettica nel credere che una persona disabile arrivasse a fare tutto questo;evidentemente mi sbagliavo...la verità è che forse queste persone hanno un qualcosa che spesso manca a molti normodotati:la voglia di combattere,lottare,sacrificare tutto per perseguire i propri sogni;la voglia di non mollare mai e non fermarsi di fronte agli ostacoli che spesso la vita ci riserva.L'esempio di questa persona dovrebbe invitarci a riflettere su quanto la vita sia un dono prezioso anche per chi ha dei "limiti"e che quindi ciò che intende costruire non gli viene servito su un piatto d'argento;ma ci riesce solo facendosi spazio in questa società e facendo sentire la propria voce.Pochi ci riescono ma sono ancora molti i disabili che sono ancorati alla loro condizione ed emarginati... Sad

Angela Gemma Petrellese

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 03.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Giorgia Cuomo il Dom Nov 22, 2009 7:41 pm

Leggendo la lettera dell'Ing Simone Soria,sono rimasta davvero affascinata dal fatto che oggi esistono innumerevoli tecnologie che fungono da utili mezzi di sostegno, affinchè persone diversamente abili possano anche loro essere coinvolti all'interno dell'intero tessuto sociale senza sentirsi diversi.
E'importante però che l'uso di queste tecnologie sia più diffuso dando così la possibilità alle persone con limitate possibilità economiche di accedere facilmente a questi strumenti.

Giorgia Cuomo

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SIMONE SORIA dell'AIDA

Messaggio  Corvino Teresa il Mar Nov 24, 2009 10:26 pm

Leggere questa lettera mi ha permesso di venire a conoscenza di tecnologie della quale ne ho sempre ignorato l'esistenza,ma mi ha lasciato un po'di sconforto.Il solo pensare che ci sono persone con questi gravissimi handicap,che hanno bisogno di piccoli congegni per comunicare,per relazionarsi con gli altri,per far parte del mondo,mi lascia senza parole e con le lacrime agli occhi.E pensare,poi,che noi la tecnologia la utilizziamo si per motivi scolastici o lavorativi,ma anche per giocare,per ascoltare musica,vogliamo possedere tutto quanto di nuove c'è sul mercato e solo per far bella figura con l'amico.Credo che sia arrivato il momento di guardarsi un po' intorno,di dare una mano a chi ne ha bisogno e di non lasciarsi più trasportare da cose futili!!!

Corvino Teresa

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 18.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

AIDA

Messaggio  MARIAGRAZIA GRIMALDI il Mer Nov 25, 2009 9:31 am

SIMONE SORIA DEVE ESSERE UNA PERSONA STRAORDINARIA...VISTA LA SUA DISPONIBILITà NON SOLO A PARTECIPARE A NOSTRI INCONTRI MA SOPRATTUTTO NELLO SPIEGARE I DIVERSI SISTEMI INFORMATICI (SCONVOLGENTE L'EYECLICK) A SOSTEGNO DEI SOGGETTI DISABILI IL LORO FUNZIONAMENTO E IL LORO COSTO.
è BELLO SAPERE CHE CI SONO PERSONE CHE SI IMPEGNANO NON SOLO A SUPERARE LA LORO DI DISABILITà MA CHE SONO COSì FORTI DA AIUTARE ANCHE GLI ALTRI DISABILI A TROVARE LA STRADA GIUSTA PER SUPERARE GLI OSTACOLI CHE SI INTERPONGONO TRA LORO E UNA VITA "NORMALE"!

MARIAGRAZIA GRIMALDI

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 17.11.09
Età : 37
Località : angri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: - SIMONE SORIA dell'AIDA (FACOLTATIVO)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum