lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  teresa avella il Ven Dic 11, 2009 1:14 pm

maione emanuela ha scritto:la cosa più spaventosa è l'indifferenza delle persone.Prima di capire e di emettere sentenze su quanto lo Stato tuteli i diversabili....la prima domanda la farei a me stessa:"COSA FACCIO IO PER AIUTARLI?" .I problemi si risolvono dal basso verso l'alto e nn dall'alto verso il basso!

sono d'accordo con te sul "partire dal basso" ma per farlo secondo me è necessario che ci sia un'idea dall'alto. la domanda "cosa faccio io dal basso?" non viene improvvisamente, viene perchè si fa un percorso, perchè qualcuno ha pensato quel percorso e lo divulga....è necessario un cambiamento dal basso, ma da singolo non ci fai nulla se non parte dall'alto...è come l'ingiustizia, si combatte su due fronti, ma il più forte è quello dall'alto che si cala "porta a porta"...

teresa avella

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Iazzetta Annunziata il Ven Dic 11, 2009 1:40 pm

Penso che, purtroppo,le barriere architettoniche siano un difficile se non impossibile arduo problema per i disabili perchè,lo Stato si interessa poco o nulla di esse e focalizza la sua attenzione sui banali problemi quotidiani!
Iazzetta Annunziata
Iazzetta Annunziata

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 32
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  CARUSO VALERIA il Ven Dic 11, 2009 4:15 pm

MI è CAPITATO PIù VOLTE DI PENSARE ALL ESISTENZA DI BARRIERE ARCHITETTONICHE IN UNA METROPOLITANA,UN EDIFICIO,IN UNA CITTà NEL SUO COMPLESSO.ERANO PENSIERI CHE MI "BALENAVANO"PER LA MENTE PER POCHI ATTIMI: QUANDO MI CAPITAVA DI VEDERE UNA PERSONA DISABILE AVERE DIFFICOLTà A SCENDERE DAL TRENO ,DA UN PULMAN O SEMPLICEMENTE NELL ATTRAVERSARE LA STRADA......PURTROPPO TEMPO FA HO AVUTO UN PICCOLO INCIDENTE E MENTRE ERO IMPEGNATA CON LO SPORT.... UNA FRATTURA AL PIEDE ED AL GINOCCHIO !....SONO DIVENTATA ,ANCHE SE PER BREVE TEMPO, UNA PERSONA DISABILE O COMUNQUE NON ABILE NEI MOVIMENTI..ED è Lì CHE DAVVERO HO COMPRESO QUANTO SIA DURA LA VITA DI CHI POSSIEDE HANDICAP FISICI....PER VENIRE A LEZIONE MI ERA DIFFICILE SCENDERE DAL TRENO,DAL PULMAN ,DALLA METRO,ADDIRITTURA NON MI è STATA AZIONATA LA PEDANA PER SALIRE AL SESTO PIANO DELL UNIVERSITà!!!!!!!!!!E QUANTA RABBIA:LE PERSONE MI GUARDAVANO CON INDIFFERENZA ,E VEDENDOMI IN DIFFICOLTà ,NON SI AVVICINAVANO PER AIUTARMI CON I BAGAGLI O SEMPLICEMENTE PER REGGERMI UNA STAMPELLA...CREDO DI AVER CAPITO SOLO ALLORA QUANTO QUESTA SITUAZIONE SIA TRAGICA....E AMMIRO LA FORZA D ANIMO DI QUESTE PERSONE, VITTIME DI QUESTE BARRIERE PER L INTERA VITA, E NN PER UN BREVE PERIODO COME è SUCCESSO A ME..... Sad

CARUSO VALERIA

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 11.12.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  madda.dionisio86 il Sab Dic 12, 2009 2:07 pm

a proposito di barriere architettoniche pensavo...non sono pazza....ma il gattino che vedete nella mia foto a destra è il mio piccolo "pistorius",è paralizzato,cammina col carrellio,a natale ne avrà uno nuovo,perchè è cresciuto,non voglio esagerare,ma anche lui incontra tante barriere ma nonostante ciò non vede l'ora di riconquistare una normalità tutta nuova... a volte bisogna organizzare orari e abitudini, a volte bisogna dare loro qualche attenzione e cura in più. A volte bisogna aiutarli ad imparare a vivere in un modo nuovo, e loro imparano in fretta, perché hanno tanto coraggio e spirito di adattamento.A questo,in riferimento ai diversamente abili,mi vogli collegare alla nostra collega Maione Emanuela che ha scritto:"la cosa più spaventosa è l'indifferenza delle persone.Prima di capire e di emettere sentenze su quanto lo Stato tuteli i diversabili....la prima domanda la farei a me stessa:"COSA FACCIO IO PER AIUTARLI?" .I problemi si risolvono dal basso verso l'alto e nn dall'alto verso il basso!"!Sono pienamente d'accordo con lei!Brava,è questo lo spirito che dovremmo avere tutte noi!!!!!
madda.dionisio86
madda.dionisio86

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Maria Palladino il Dom Dic 13, 2009 6:14 pm

Concordo pienamente con gli interventi delle mie colleghe di corso, relativi alle difficoltà oggettive che noi normodotati riscontriamo nei percorsi che quotidianamente affrontiamo per recarci all'università, a lavoro o semplicemente nel passeggiare per le strade della nostra città. Ecco, se si pensa al modo di vivere irrispettoso, fortemente radicato in una mentalità limitata quale la nostra,e mi riferisco al nostro Paese senza differenze tra nord e sud dell'Italia,e colgo l'occasione per commentare la scarsa funzionalità delle norme vigenti e dei servizi per i disabili, a Napoli quanto a Milano, evidentemente mi riferisco al filmato relativo alla metropolitana nel servizio ideato ad opera delle Iene. Risulta quanto meno evidente il livello di inadempienza e di inadeguatezza che le nostre Istituzioni regionali,provinciali e comunali dimostrano a livello urbanistico sul piano delle barriere architettoniche,nel rispetto dei disabili.
Il discorso deve essere affrontato a monte,ed intendo dire che non solo le norme non vengono osservate da chi concretamente costruisce,ma soprattutto mi riferisco alla mentalità di noi cittadini ed alla scarsa importanza attribuita all'educazione alla cittadinanza e alla legalità. Per prima mi sento chiamata in causa,in quanto almeno una volta sarà capitato a tutti noi di sbagliare; quanti non hanno mai occupato un posto riservato ai disabili all'interno dei parcheggi pubblici senza nemmeno prestarvi attenzione?
Alessandra Autieri

Maria Palladino

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Antonietta.Gioviale il Lun Dic 14, 2009 9:18 pm

Penso che, purtroppo,le barriere architettoniche siano un difficile se non impossibile arduo problema per i disabili perchè,lo Stato si interessa poco o nulla di esse e focalizza la sua attenzione sui banali problemi quotidiani!
Iazzetta Annunziata




ANCHE IO LA PENSO COME TE ANNUNZIATA.... penso che lo Stato faccia troppo poco per i disabili...focalizzando la sua attenzione su altre cose.....NON DEL TUTTO IMPORTANTI..
Antonietta.Gioviale
Antonietta.Gioviale

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 31
Località : Villaricca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  iole pastore il Gio Dic 17, 2009 5:56 pm

Penso che, purtroppo,le barriere architettoniche siano un difficile se non impossibile arduo problema per i disabili perchè,lo Stato si interessa poco o nulla di esse e focalizza la sua attenzione sui banali problemi quotidiani!
Iazzetta Annunziata

concordo in pieno..la maggior parte delle volte tali barriere impediscono anche la vita di relazione ai disabili .le amministrazioni spesso non sono d'aiuto, anzi....


https://www.youtube.com/watch?v=w6nBz9_ezHY

iole pastore

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 05.11.09
Età : 31
Località : Qualiano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architattoniche

Messaggio  veronica alfiero il Gio Dic 17, 2009 6:17 pm

questo aspetto già l'ho citato nel messaggio precedente,riguardante la situazione di adele.comunque concordo pienamente con grazia.

veronica alfiero

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 09.12.09
Località : mondragone caserta

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

le barriere architettoniche

Messaggio  maddalena garzone il Ven Dic 18, 2009 10:01 pm

Annalisa Marigliano ha scritto:Il video delle barriere architettoniche, visto oggi in aula, mi ha molto rattristata, in quanto, nonostante i vari problemi che hanno i diversamente abili, se ne aggiungono altri, come il fatto che una persona sulla sedia a rotelle non possa muoversi liberamente per strada perchè i marciapiedi sono alti, o sono talmente stretti che una carrozzina non possa passarci sopra; che, un disabile, non possa prendere una metropolitana perchè il montascale non funziona ecc.
Pensavo solo a Napoli si avessero queste difficoltà, invece, ciò si verifica anche al nord, e questa è una vera e propria vergogna perchè si dovrebbe incoraggiare queste persone facendole vivere senza fargli pesare i loro problemi, però accade il contrario, poichè, '' ognuno oggi pensa solo a se stessi ''.
Guardando quelle scene ho pensato che, sicuramente , ci sono disabili forti che vanno avanti comunque senza pensarci ma ci saranno anche disabili deboli che si piangeranno addosso per tutto questo e magari non escono neanche di casa perchè ne soffrirebbero di piu'.
Spero che questa situazione si risolva al piu presto Sad
Un saluto a tutti, al prossimo commento.
Ciao Annalisa sono pienamente d'accordo con te rispetto a quanti disabili non possano svolgere autonomamente attività che risulterebbero semplici se solo ci fossero tutti quegli strumenti validi ed efficaci... purtroppo non è così, anzi tale realtà, piuttosto triste la si ritrova anche altrove. Ciò che mi fa rabbia è che non si giunge a soluzioni soddisfacenti e la disabilità viene sempre di più posta ai margini senza dedicarle la dovuta attenzione . Cosa fare per migliorare tale realtà?
ciao a presto

maddalena garzone

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Le barriere architettoniche

Messaggio  maddalena garzone il Ven Dic 18, 2009 10:12 pm

caterina arena ha scritto:volendo riflettere ulteriormente su questo argomento mi viene da pensare alle difficoltà che incontro in città quando esco con il passeggino e i miei due bambini; siamo costretti ad infilarci tra le macchine parcheggiate male e spesso sono costretta a chiudere il passeggino per poter continuare la nostra passeggiata.....ma sarà una vera passeggiata?????????? per noi sicuramente no!!!!! e per chi ha maggiori difficoltà nel movimento diventa una spiacevole uscita...ma sarà davvero tanto bella Napoli se non ci consente di muoverci liberamente????
Ciao Caterina ,sicuramente a la difficoltà di muoversi con carrozzine , passeggini in questa città così bella è eclatante, anzi non lo è solo per Napoli ma tale realtà accomuna diverse città.
Mi domando l'inadeguatezza o l'assenza di strutture specifiche e quindi l'abbattimento delle barriere architettoniche non avviene perchè la disabilità agli occhi della società è ancora una "categoria a sè"? Tale da considerare i disabili non come "persone" che hanno il diritto come tutti di vivere la vita pienamente....
Ciao

maddalena garzone

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum