lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Lezione 8: segue Pistorius

Messaggio  Ilaria Mellone il Mar Dic 01, 2009 12:08 am

giuseppina.papa ha scritto:Ciao a tutti.
Oggi in aula ho detto che penso che prima di analizzare vantaggi e svantaggi, bisogna chiedersi se si ha o no il diritto di impedire a una persona di sognare. Comunque se riteniamo sia importante assicurarci che sulla linea di partenza, alle olimpiadi, non ci siano persone che partono con vantaggi, visto che sappiamo che le persone di colore hanno più muscoli con fibre bianche delle persone bianche, non dovremmo farli gareggiare insieme; dovremmo separare gli sportivi anche in base al tempo che hanno dedicato agli allenamenti, perchè chi si allena di meno parte svantaggiato; dovremmo dividerli anche in base ai loro allenatori, perchè un allenatore più bravo offre più vantagggi; nella corsa potremmo dividerli in base alla lunghezza della gamba, perchè una gamba più lunga permette un passo più lungo e offre dei vantaggi; quelli più alti o con spalle più larghe incontrano più attrito con l'aria e sono svantaggiati; i lanciatori del peso e del disco più alti sono avvantaggiati perchè lanciando da un punto più alto da terra il peso cadrà più tardi, per cui andrà più lontano...... Di questo passo si arriverebbe inevitabilmente alla conclusione che ognuno può gareggiare soltanto con se stesso. Io penso che l'unica condizione indispensabile per partecipare alle olimpiadi, e non solo, dovrebbe essere la volontà di partecipare.
Ciao Pina, condivido pienamente il tuo pensiero in merito a questa situazione...Concordo anche riguardo le osservazioni e i paragoni da te portati...In oltre penso che perdente non è colui che arriva ultimo alla gara ma chi non fa nulla per partecipare e sta li a guardare....Ciao Ilaria Mellone
Ilaria Mellone
Ilaria Mellone

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 16.11.09
Località : Pozzuoli (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  sabrina.boccia il Mar Dic 01, 2009 12:09 am

Ciò che mi ha colpito della lezione di sabato è stata la discussione in aula sul testo di Pistorius in modo particolare quando la nostra ospite ci ha parlato della madre del giovane e di come ella abbia affrontato il problema di suo figlio ovvero con ironia e sdrammatizzando le situazioni varie.
Questo testimonia come per le persone diversamente abili sia importante la famiglia e come essa affronti il problema e lo faccia vivere al soggetto.
Nel testo autobiografico di Pistorius ci sono anche delle foto relative alla sua vita d’infanzia.
Di quest’uomo mi colpisce la sua grinta,la sua energia,la volontà
sabrina.boccia
sabrina.boccia

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lezione 8

Messaggio  cimmelli mariangela il Mar Dic 01, 2009 12:13 am

Negli altri sport, viene considerato giusto l'aiuto della tecnologia, pensiamo agli ultimi modelli di scarpe per l'atletica o alle nuove super tute dei nuotatori, ammesse ai Giochi. Perché le protesi di Pistorius invece non possono essere accettate? La tecnologia è una parte dello sport. Bisogna lavorare per l'inclusione nello sport, non per l'esclusione. Lo sport è qualcosa che unisce. Unisce le persone. Le culture, le religioni, i generi, le razze".
I love you
cimmelli mariangela
cimmelli mariangela

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 41
Località : giugliano in campania

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  stanislao capone il Mar Dic 01, 2009 12:19 am

La lezione di sabato mii ha permesso di comprendere un pò di più il percorso affrontato da Oscar Pistorius per ottenere ottimi risultati.
LA cosa che mi ha colpito è stato l'importanza che ha avuto nella vita di Oscar la famiglia ed in particolare sua madre che attraverso l'ironia è riuscita a superare e a far superare al figlio le barriere che lo bloccavano. E' una storia che fa emergere un immagine positiva di come si può affrontare la disabilità ma non è da tutti. Il contesto gioca un ruolo molto ma molto importante.....
stanislao capone
stanislao capone

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 06.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  antonia luisa raucci il Mar Dic 01, 2009 12:20 am

quante volte abbiamo desiderato un corpo diverso perchè il nostro ci sta troppo stretto, non ci fa sentire a nostro agio?...
... pistorius, di sicuro aiutato dalla sua famiglia, ha imparato ad amare il suo corpo, a scoprire la sua preziosità e unicità giorno dopo giorno e ciò lo ha portato molto lontano!

antonia luisa raucci

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 31
Località : capodrise (CE)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  buompane giuseppina il Mar Dic 01, 2009 12:28 am

gilda cecoro ha scritto:ho provato ammirazione fin dalla prima volta che Pistorius è apparso in televisione sotto gli sguardi increduli e colmi di pregiudizi. Affascinante e straordinaria è la vita di questo grande uomo prima che atleta. Il suo motto racchiude la sua voglia di non mollare mai e superare gli ostacoli che la vita pone ad ognuno … “chi perde davvero non è chi arriva ultimo nella gara. Chi perde davvero è chi resta seduto a guardare, senza provare nemmeno a correre”. È un emblema e un richiamo per tutti quelli che giorno dopo giorno bruciano la loro vita dietro cose negative e vane, che sprecano secondi preziosi che mai potranno essere restituiti … e al primo ostacolo gettano la spugna. È la risposta a credere concretamente che ogni persona è unica ed irripetibile, ricca di abilità e sorprese. Per scoprirle ed apprezzarle però bisogna darne la possibilità … e allora questa barriera mentale mi auguro venga abbattuta al fine di dare la libertà a tutti di dimostrare la propria ricchezza.
Ciao Gilda, sai, anche io ho provato uan grande ammirazione per Oscar Pistorius,anche perchè la sua storia non mi era nuova quando la professoressa lopresentato al corso, ma avevo già seguito le sua storia in televisione,e lo avevo apprezzato tanto per il suo coraggio.Oscar Pistorius é ormai conosciuto come "la cosa più veloce che corre senza gambe", e grazie alla sua passione per lo sport lo ha portato ad ottenere subito risultati di grande rilievo grazie a due protesi di fibra di carbonio.Penso che Pistorius sia un vero esempio per molti altri nella sua stessa condizione, per questo è importante valorizzare la diversità, perchè ogni persona può dare molto di sè,basta avere tanta forza di volontà e coraggio come Pistorius, solo così con tenacia e determinazione si possono sconfiggere i pregiudizi evalorizzare le capacità presenti in ogni soggetto

buompane giuseppina

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  buompane giuseppina il Mar Dic 01, 2009 12:36 am

lucia aversano ha scritto:La lezione di sabato è stata per me molto importante, perchè mi ha permesso di approfondire la storia di Pistorius soprattutto il relazione al tema famiglia, è fondamentale infatti che quest'ultima resti accanto alle persone con disabilità..trasmettendo loro tenacia, forza di volontà e a non abbattersi dinanzi alle difficoltà, anzi abbattendo essi stessi i pregiudizi. Il sostegno familiare sia esso morale e fisico è un fattore importantissimo in questi casi.
Ho grande ammirazione per Pistorius e come te penso che nonostante la sua grande forza di volontà, ha avuto l'appoggio della sua famiglia nell'affrontare un'avventura ch elo portava a migliorare la sua condizione e a valorizzare nella sua vita ciò che lui amava lo sport...

buompane giuseppina

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Contesto

Messaggio  Teresa Schettini il Mar Dic 01, 2009 12:52 am

stanislao capone ha scritto:La lezione di sabato mii ha permesso di comprendere un pò di più il percorso affrontato da Oscar Pistorius per ottenere ottimi risultati.
LA cosa che mi ha colpito è stato l'importanza che ha avuto nella vita di Oscar la famiglia ed in particolare sua madre che attraverso l'ironia è riuscita a superare e a far superare al figlio le barriere che lo bloccavano. E' una storia che fa emergere un immagine positiva di come si può affrontare la disabilità ma non è da tutti. Il contesto gioca un ruolo molto ma molto importante.....

è verissimo, il contesto socio culturale e familiare è la base di partenza per tutto nella vita.

Teresa Schettini

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Maria Grazia Sannino

Messaggio  Maria Grazia Sannino il Mar Dic 01, 2009 1:01 am

Ancora una volta l'amore della famiglia aiuta a superare qualsiasi tipo di barriere, l'esempio di Oscar è la conferma! cheers
La sua volontà, il suo voler fare, il suo essere e vivere da normale sono stati i suoi amici di viaggio, con la loro compagnia ha realizzato i suoi sogni...Un piccolo uomo che è protagonista di un grande esempio!! sunny

Maria Grazia Sannino

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

PISTORIUS - DREAM RUNNER

Messaggio  Annamaria Pisco il Mar Dic 01, 2009 1:08 am

Si ritorna a parlare di Oscar Pistorius e l’occasione ci è stata data dall’intervento in aula di Simona Asciolla che ha letto il libro Dream runner scritto proprio dall’atleta sudafricano sulla storia della sua vita e le difficoltà trovate come disabile. Dalla sua storia è emersa l’importanza della famiglia che lo ha sempre sostenuto e incoraggiato in tutte le scelte, anche le più difficili e in particolare il ruolo della madre che gli ha insegnato l’uso dell’ironia per affrontare le varie situazioni.
Certo la sua è una vita comunque da privilegiato, lui può ribellarsi a chi non lo vuole in pista accanto agli atleti normodotati, può rincorrere i suoi sogni ed essere da esempio e speranza per molti,ma di contro quanti nella nostra società vivono in situazioni di disagio, emarginati dai più e poco aiutati anche dalle istituzioni. Io penso che non sia molto importante se Pistorius riesca o no ad essere accettato dal mondo sportivo quello che egli dovrebbe fare è farsi portavoce dei diritti di tutti i disabili non con l’imposizione della propria presenza ma con l’esempio della propria vita.

Annamaria Pisco

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 53
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

8 lezione

Messaggio  Liguori Laura il Mar Dic 01, 2009 1:09 am

La lezione di sabato è stata molto interessante grazie alla spiegazione di Simona,che ha approfondito l'argomento Pistorius in riferimento, non solo alle protesi ma anche al concetto fondamentale di famiglia molto sentito da Pistorius stesso. Infatti mi ha molto colpito la forza della madre che è riuscita a trasmettere questa forza stessa al figlio, nell'affrontare la sua situazione non come un problema, ma come un qualcosa da vivere e cercare di superare in maniera positiva e con speranza. Questo ha consentito a Pistorius di diventare ciò che è oggi, un uomo forte,con una grande forza di volontà che grazie anche all'ausilio delle protesi è riuscito a realizzare il suo sogno.
Liguori Laura
Liguori Laura

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

PALMESE CARLA- RELAZIONE DI SIMONA ASCIOLLA.

Messaggio  carla palmese il Mar Dic 01, 2009 9:15 am

SECONDO ME TRE SONO STATI I PUNTI FONDAMENTALI DELLA RELAZIONE DI OGGI DI SIMONA ASCIOLLA:
• GLI ALTRI TI VEDONO COME TU TI VEDI, QUINDI, è IMPORTANTE AVERE UNA VISIONE POSITIVA SIA DELLA PROPRIA VITA CHE DI SE STESSI;
• IL CONTESTO, IN CUI è PRESENTE UN DISABILE, PER ESSERE DAVVERO “APERTO” HA BISOGNO SIA DI PERSONE DISPONIBILI A PARLARE DELLE PROPRIE PROBLEMATICHE SIA DI UNA RELAZIONE/INTERAZIONE SENZA PREGIUDIZI CON GLI ALTRI;
• BISOGNA VEDERE IL POSITIVO DI OGNI SINGOLA SITUAZIONE SIA DA PARTE DEI NORMODOTATI CHE DEI DIVERSAMENTE ABILI.
carla palmese
carla palmese

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 40
Località : POMIGLIANO D'ARCO (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

PALMESE CARLA- RELAZIONE DI SIMONA ASCIOLLA.

Messaggio  carla palmese il Mar Dic 01, 2009 9:17 am

SECONDO ME TRE SONO STATI I PUNTI FONDAMENTALI DELLA RELAZIONE DI OGGI DI SIMONA ASCIOLLA:
• GLI ALTRI TI VEDONO COME TU TI VEDI, QUINDI, è IMPORTANTE AVERE UNA VISIONE POSITIVA SIA DELLA PROPRIA VITA CHE DI SE STESSI;
• IL CONTESTO, IN CUI è PRESENTE UN DISABILE, PER ESSERE DAVVERO “APERTO” HA BISOGNO SIA DI PERSONE DISPONIBILI A PARLARE DELLE PROPRIE PROBLEMATICHE SIA DI UNA RELAZIONE/INTERAZIONE SENZA PREGIUDIZI CON GLI ALTRI;
• BISOGNA VEDERE IL POSITIVO DI OGNI SINGOLA SITUAZIONE SIA DA PARTE DEI NORMODOTATI CHE DEI DIVERSAMENTE ABILI.
carla palmese
carla palmese

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 40
Località : POMIGLIANO D'ARCO (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  ClementinaVillano il Mar Dic 01, 2009 10:06 am

"Chi perde davvero non è chi arriva ultimo nella gara. Chi perde davvero è chi resta seduto a guardare, e non prova nemmeno a correre". Inizia così la biografia di Oscar Pistorius, atleta sudafricano al quale gli sono state amputate le gambe quando aveva solo 11 mesi perchè gli mancavano i due peroni.
Il romanzo è molto semplice e divertente e ripercorre la vita di Oscar: i giochi d'infanzia, la scuola, la famiglia, gli amori, lo sport.

Come dice lui, "Tutti abbiamo una disabilità. Magari un problema mentale o fisico. Ma possediamo anche milioni di altre abilità, di talenti che ci possono permettere di superare i nostri limiti e le difficoltà".

ClementinaVillano

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 06.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  ClementinaVillano il Mar Dic 01, 2009 10:13 am

ecco la frase che che Oscar porta addosso quando corre:
"Un vincente è un sognatore che non si arrende mai".


ClementinaVillano

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 06.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  antonia luisa raucci il Mar Dic 01, 2009 10:48 am

la forza di volontà di pistorius, la sua determinazione ... la gioia con cui vive la vita mi fanno sentire così piccola!

....ieri riflettevo su un'affermazione che spesso facciamo: "non ti lamentare ci sono persone che stanno peggio di te!" quasi come se si traesse "consolazione" dallo svantaggio degli altri!!
eppure durante il corso abbiamo conosciuto tante persone come pistorius, simona atzori (la ballerina senza braccia)...si amano così come sono, non desiderano avere un corpo diverso perchè si sentono bene con se stessi!!!

antonia luisa raucci

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 31
Località : capodrise (CE)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  AlessiaDiFraia il Mar Dic 01, 2009 11:27 am

Dice Oscar, "Tutti abbiamo una disabilità. Magari un problema mentale o fisico. Ma possediamo anche milioni di altre abilità, di talenti che ci possono permettere di superare i nostri limiti e le difficoltà", lui i suoi limiti, come qualsiasi altra persona piena di volontà, li sta superando...ha realizzato il suo sogno!Oscar ha avuto un appoggio importante però...quello della sua famiglia!! Non tutti possono contare su un tale appoggio... pale
AlessiaDiFraia
AlessiaDiFraia

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 31
Località : marcianise

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Pistorius

Messaggio  iannottirosalba il Mar Dic 01, 2009 11:29 am

La domanda che mi sono posta è: perchè c'è stato tanto dibattito sulla sua partecipazione alle Olimpiadi sapendo che le protesi non portano nessun vantaggio? Secondo me è giusto invece che partecipi, non può essere etichettato solo perchè porta le protesi e per questo non essere considerato "normale".

iannottirosalba

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.11.09
Età : 32

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

PROTESI SPORTIVE

Messaggio  Iazzetta Annunziata il Mar Dic 01, 2009 11:35 am

Il confine tra essere umano e cyborg è sempre più sfumato.
Secondo la mia opinione l'essere umano può essere considerato un cyborg, dal momento in cui usa ogni sorta di dispositivo per migliorare la propia vita ( abiti,scarpe,occhiali,bicicletta,automobile) nn solo quando tende ad integrare componenti esterne,per espandere le funzioni che autoregolano il corpo e potenziano le prestazioni attraverso soluzioni tecniche e tecnologiche che hanno la funzione di migliorare gli attributi fisici ordinari.
Pistorius è la straordinaria dimostrazione che la forza d'animo, il coraggio ,la determinazione sono gli elementi fondamentali per raggiungere gli obiettivi prefissati! Very Happy
Iazzetta Annunziata
Iazzetta Annunziata

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 32
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

:D

Messaggio  SimonaAsciolla il Mar Dic 01, 2009 11:45 am

Ragazze sono davvero entusiasta nel leggere che l'approfondimento vi abbia appassionato e fatto andare oltre con la mente...il dibattito ed il confronto servono proprio a questo: analizzare la questione con il supporto di tutte le opinioni e le obiezioni per riflettere.
E poi, è vero che quando gli studi rimangono solo teoria, poco aiutano, anzi, spesso sembrano essere fini a se stessi. scratch
Il caso di Oscar Pistorius è stato, invece, un caso concreto, dove nella realtà si è visto realizzare ciò di cui tanto si discute...ed è proprio per questo che la sua storia mi appassionò particolarmente Very Happy e sono felice che abbia dato qualcosa in più anche a voi!

Simona Asciolla

SimonaAsciolla

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 29.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

CORSO-SIMONA ASCIOLLA

Messaggio  Iazzetta Annunziata il Mar Dic 01, 2009 11:55 am

Io,personalmente,ringrazio innanzittutto la Professoressa Briganti che ha fatto focalizzare la nostra attenzione su tematiche davvero molto importanti e ha permesso il confronto e l'arricchimento del bagaglio culturale e sociale di ognuna di noi.
In seguito voglio menzionare anche l'incontro di Simona Asciolla che è stato davvero interessante! Very Happy
Iazzetta Annunziata
Iazzetta Annunziata

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 32
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

ancora pistorius

Messaggio  michelalenzone il Mar Dic 01, 2009 11:59 am

ciao clementina....hai fatto benissimo a renderci partecipi del pensiero di oscar quando corre:
"Un vincente è un sognatore che non si arrende mai".
Ha perfettamente ragione Pistorius.....lo ammiro tantissimo....uno dei pochissimi ragazzi che,anche essendo disabile,adora la vita e combatte per far valere il suo essere......GRANDE PISTORIUS!!!!!!
cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers

michelalenzone

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 24.11.09
Età : 31

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

segue pistorius...ma che è successo???

Messaggio  antonia colella il Mar Dic 01, 2009 12:06 pm

salve a tutti..non so cosa sia successo...ma ho scritto un commento su una frase di pistorius che ha riportato clementina e il pc lo ha assegnato ad un'altra raga....bohhh!!!!forse perchè sto scrivendovi dall'aula multimediale dell'univ???....mahhhhh!!! Shocked
ecco comunque cosa ha scritto: ciao clementina....hai fatto benissimo a renderci partecipi del pensiero di oscar quando corre:
"Un vincente è un sognatore che non si arrende mai".
Ha perfettamente ragione Pistorius.....lo ammiro tantissimo....uno dei pochissimi ragazzi che,anche essendo disabile,adora la vita e combatte per far valere il suo essere......GRANDE PISTORIUS!!!!!!
cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers
antonia colella
antonia colella

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 05.11.09
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  Massimiliano il Mar Dic 01, 2009 2:32 pm

Dopo la visione di tre filmati, in aula si è aperto un dibattito inerente alle protesi, sulla loro indispensabilità per le persone che ne hanno bisogno.
Io penso che Pistorius ha diritto come tutte le persone a vivere i suoi sogni, e nessuno può irrompere in una vita già così traumatizzata dalla natura.

Massimiliano

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  Marta Carota il Mar Dic 01, 2009 5:03 pm

Massimiliano ha proprio ragione ha dire che Pistorius ha diritto come tutte le persone a vivere i suoi sogni e io aggiungerei che il caso Pistorius dovrebbe essere proprio un esempio da seguire per tutte quelle persone che si arrendono davanti a un problema anche così grande rinunciando ai loro sogni. Io sono sempre dell'idea che bisogna sempre combattere affinchè i nostri sogni diventano reali. Very Happy
Marta Carota
Marta Carota

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 15.11.09
Età : 31
Località : Melfi (POTENZA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lez. 8 - Segue Pistorius _ Libro Dreamrunner - Simona Asciolla

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum