lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Admin il Gio Nov 12, 2009 4:20 pm

lezione 3: 13 nov. LABORATORIO
inserisci qui il tuo intervento sul laboratorio di oggi.
cosa pensi delle barriere?
la docente
-----------------
ecco i video visti e non.

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE: RIFLESSIONI…

DISABILITÀ NELLA METROPOLITANA DI MILANO LE IENE
http://it.youtube.com/watch?v=ERd1-kjxt6c

BARRIERE A PISTOIA
https://www.youtube.com/watch?v=gwCtM4pJj5I&feature=related

BARRIERE A GROTTAGLIE
https://www.youtube.com/watch?v=MqBlF0Cxn-E&feature=related

PARCHEGGI PER DISABILI
https://www.youtube.com/watch?v=SGiNJKStMZM&feature=related


Ultima modifica di Admin il Sab Nov 14, 2009 1:21 pm, modificato 1 volta
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 44
Località : NAPOLI

Visualizza il profilo http://brigantilab2009.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  monica.callari il Ven Nov 13, 2009 5:29 pm

Guardando il video della metropolitana di Milano, ho pensato alla distanza oltre che chilometrica anche civile che c'è tra noi a livello tecnologico pensando alla vivibilità della gente disabile che popola le città straniere in particolare Oslo, in quanto mi ricordo dei sensori stradali per i disabili che erano già anni fa per la città norvegese. Shocked

monica.callari

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Barriere Architettoniche

Messaggio  MEROLLA FABIANA il Ven Nov 13, 2009 6:22 pm

Ciao a tutti,visionando il video in aula mi sono resa conto di come le barriere architettoniche rendono ancora più difficile la vita di una persona diversamente abile,ostacolando non soltanto la sua autonomia ma anche la possibilità di condurre una vita"normale".Ricordiamoci che la diversità è una risorsa da valorizzare.alla prossima
avatar
MEROLLA FABIANA

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 33
Località : NAPOLI

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Maria Angela Amato il Ven Nov 13, 2009 6:52 pm

Salve.. Guardando questi video che, purtroppo, sono cosa normale, nonostante le costanti preoccupazioni di trasmissioni televisive come "Le iene" o "Striscia la notizia".. mi è venuto subito da pensare che le persone disabili nn sono considerate per nulla Persone con la P maiuscola, persone normali che possono avere una vita normale, autonoma. Ci sono tante belle parole in giro; nel corso del tempo abbiamo visto mutare i vari termini nei riguardi dei disabili, tante leggi si sono susseguite negli anni ma solo nella teoria, perchè nella pratica nn è cambiato niente, poi!! Queste persone nn possonno essere e nn possono neanche diventare autonome se ci sono continue barriere architettoniche ad ostacolarle. Smile


Ultima modifica di Maria Angela Amato il Sab Nov 14, 2009 10:25 am, modificato 1 volta

Maria Angela Amato

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  giuseppinascafuro il Ven Nov 13, 2009 7:42 pm

SALVE E BUONASERA A TUTTI....
Riguardo il video visto poco fà in classe, a mio parere queste persone non sono disabili al 100%...anzi...ma è la società che li rende talida non poter essere abili in qualcosa.
Tali barriere devono essere abbattute assolutamente per permettere a tutti la piena e completa integrazione nella società e la totale accessibilità a tutti i servizi, col fine di permettere a tutti di usufruirne.
Le barriere però viste in video sono solobarriere architettoniche però a svantaggio di queste persone ne esistono molte di altro genere, forse molto più insuperabili di altre, quelle relazionali.
avatar
giuseppinascafuro

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.11.09
Età : 32
Località : avellino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

intervento barriere architettoniche

Messaggio  cesareangrisani il Ven Nov 13, 2009 7:53 pm

BUONASERA A TUTTI, a volte si pensa che il sud viva in una situazione di "handicapp", ma dopo il video di Milano posso dire che in questo campo non è così.
Bisogna tener presente che la disabilità va valorizzata e un modo per farlo è proprio abbattere le barriere architettoniche.
Infatti, Sono proprio queste ultime che, nel caso dei video visionati in classe, rendono il soggetto NON ABILE IN QUALCOSA. scratch

cesareangrisani

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 04.11.09
Età : 49

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  marianna bergantino il Ven Nov 13, 2009 8:08 pm

giuseppinascafuro ha scritto:SALVE E BUONASERA A TUTTI....
Riguardo il video visto poco fà in classe, a mio parere queste persone non sono disabili al 100%...anzi...ma è la società che li rende talida non poter essere abili in qualcosa.
Tali barriere devono essere abbattute assolutamente per permettere a tutti la piena e completa integrazione nella società e la totale accessibilità a tutti i servizi, col fine di permettere a tutti di usufruirne.
Le barriere però viste in video sono solobarriere architettoniche però a svantaggio di queste persone ne esistono molte di altro genere, forse molto più insuperabili di altre, quelle relazionali.

si giuseppina la penso come te...ma penso anke k per abbattere le barriere relazionali..sia opportuno eliminare prima di tutto qlle fisike Rolling Eyes
avatar
marianna bergantino

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

intervento barriere architettoniche

Messaggio  Emanuela Menichini il Ven Nov 13, 2009 8:39 pm

Buonasera a tutti,
oggi mi sono resa conto, ancora di più, come i bisogni dei disabili non siano presi in considerazione: non sono trattati come cittadini a pieno titolo come dovrebbe essere, ma come cittadini di "serie B" i quali non hanno il diritto di svolgere alcune attività quotidiane come girare per le vie della propria città. Questi video mi hanno fatto pensare che devono superare tanti ostacoli, a cui io nemmeno faccio caso durante il quotidiano svolgersi della giornata. Sad
avatar
Emanuela Menichini

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 06.11.09
Età : 31
Località : Quarto (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  fabiana capoluongo il Ven Nov 13, 2009 8:42 pm

buonasera a tutti.
voglio esprimere il mio parere circa i video proiettati oggi in aula sulle barriere architettoniche.Penso che i disabili siano nel 2009 ancora poco considerati ma la cosa grave e che questa poca considerazione oltre a provenire dalla gente comune proviene dalle stesse istituzioni che nella costruzione di strutture fondamentali "come ad esempio la metropolitana di una città come Milano" non hanno tenuto conto dei bisogni di persone diversamente abili.
avatar
fabiana capoluongo

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Mara Carputo il Ven Nov 13, 2009 8:44 pm

Salve, oggi in classe ho provato una strana sensazione guardando quei videi.Mi sono resa conto di non essermi mai soffermata a riflettere su questo aspetto.Le città, i comuni non aiutano affatto i soggetti diversamente abili anzi, li ostacolano maggiormente facendo gravare la loro situazione di fronte ad una barriera.
Proprio tornando a casa per la prima volta ho pensato che un disabile da solo non potrebbe mai prendere un pullman...che cosa brutta!!

carissima mara e cari tutti,
il motivo per cui la nostra riflessione teorica si avvale di un laboratorio e del forum è proprio quella di poter continuare riflettere sulle questioni pratiche, vicine a noi ogni giorno eppure a volte mai realmente analizzate.
grazie.la docente
avatar
Mara Carputo

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 03.11.09
Località : Quarto

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Grazia Piccolo il Ven Nov 13, 2009 9:39 pm

Salve a tutti.
Dal video mostrato in aula oggi si evince quanto il problema delle barriere architettoniche sia troppo trascurato dalle istituzioni che sembrano attivarsi solo se denunciate da trasmissioni televisive.
Inoltre, condivido il pensiero di chi ha affermato che per le persone diversamente abili esistono anche barriere relazionali.
Si fa molta pubblicità sul fatto che ognuno di noi con un piccolo gesto può contribuire a facilitare la vita delle persone in situazione di disabilità ma, purtroppo, questo accade di rado. Mi viene da pensare a quelle persone che utilizzano il contrassegno per persone invalide (contrassegno arancione) per parcheggiare negli spazi riservati anche quando la persona invalida non c'è.

Grazia Piccolo

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  anna.avallone il Ven Nov 13, 2009 9:42 pm

guardando i video in aula mi è venuto da pensare che le barriere architettoniche sono il chiaro esempio di come la società solo a parole dice di voler integrare le persone diversamente abili, ma poi nella pratica le mancanze sono moltissime...ma come si può fare lo scivolo per scedere da un marciapiede e non farne uno per salire al marciapiede successivo????????????
Basterebbe un pò di attenzione in più e la vita sarebbe migliore per tutti
avatar
anna.avallone

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 31.10.09
Età : 36
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  Daniela Mermati il Ven Nov 13, 2009 11:21 pm

Vedendo i video, oggi in aula, mi è subito venuto in mente di scrivere una differenza ,di barriera architettonica, sia sul piano pratico che umano. Credo che sul piano pratico, è una barriera l’assenza di uno scivolo per superare quattro gradini, il che costringe a rinunciare ad un posto di lavoro; è un bagno inaccessibile a scuola; è il giroscale stretto che non lascia portare su in carrozzina; sono gli scalini che impediscono di entrare in chiesa; è dover cercare la disponibilità di qualcuno per farsi accompagnare in un centro commerciale perché manca un servizio di trasporto alternativo,ecc.
Sul piano umano, una barriera è un ostacolo alla vita di relazione che spinge un disabile verso l’isolamento piuttosto che verso l’integrazione; è la presa di coscienza della non realizzabilità dei propri progetti esistenziali, culturali, sociali, affettivi; è il deterioramento dei rapporti con gli altri e delle condizioni di dipendenza verso il proprio coniuge, figli, parenti, amici; è l’impossibilita di svolgere attività lavorative con conseguente disoccupazione e ricorso all’assistenza pubblica o privata; è la difficoltà di frequentare la scuola (dell’obbligo e superiore) o altre strutture formative per l’inserimento lavorativo; è la rinuncia a priori a pensare e fare mille cose che potrebbero dare un senso di pienezza alla quotidianità.

Grazie Daniela,
la tua osservazione e il dualismo che citi è un aspetto molto interessante.la docente

Daniela Mermati

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lez 3: 13 NOV LABOR. barriere architettoniche.

Messaggio  Annalisa Marigliano il Ven Nov 13, 2009 11:26 pm

Il video delle barriere architettoniche, visto oggi in aula, mi ha molto rattristata, in quanto, nonostante i vari problemi che hanno i diversamente abili, se ne aggiungono altri, come il fatto che una persona sulla sedia a rotelle non possa muoversi liberamente per strada perchè i marciapiedi sono alti, o sono talmente stretti che una carrozzina non possa passarci sopra; che, un disabile, non possa prendere una metropolitana perchè il montascale non funziona ecc.
Pensavo solo a Napoli si avessero queste difficoltà, invece, ciò si verifica anche al nord, e questa è una vera e propria vergogna perchè si dovrebbe incoraggiare queste persone facendole vivere senza fargli pesare i loro problemi, però accade il contrario, poichè, '' ognuno oggi pensa solo a se stessi ''.
Guardando quelle scene ho pensato che, sicuramente , ci sono disabili forti che vanno avanti comunque senza pensarci ma ci saranno anche disabili deboli che si piangeranno addosso per tutto questo e magari non escono neanche di casa perchè ne soffrirebbero di piu'.
Spero che questa situazione si risolva al piu presto Sad
Un saluto a tutti, al prossimo commento.
avatar
Annalisa Marigliano

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Barriere Architettoniche - Testimonianza

Messaggio  valentina iaccarino il Sab Nov 14, 2009 1:22 am

Ciao a tutti,
Sono Valentina!
Il filmato sull'abbattimento delle barriere architettoniche visto oggi in aula mi ha colpito molto poichè da quando svolgo Servizio Civile sono direttamente coinvolta in questo tipo di problematica. Affianco una signora in carrozzina e insieme a lei ho vissuto alcune difficoltà causate dal non adeguamento delle strutture alle esigenze dei disabili: i marciapiedi non sempre sono adatti per i disabili, non presentano salite e discese adeguate, sono troppo stretti, inoltre i tombini e i sanpietrini ostacolano il transito.... mille sono le difficoltà incontrate!!!
La signora che assisto a causa di questa mancata forma di assistenza, non potrebbe essere autonoma negli spostamenti!
Le difficoltà le incontriamo ogni volta che dobbiamo usufruire dell'ascensore... essendo troppo stretta è necessario smontare la carrozzina e costringere la signora a movimenti fisici pericolosi. Per cui spesso la signora preferisce restare a casa!!! (e questa è la libertà di cui ogni essere umano deve godere???)
Un disabile riscontra problemi anche nell'adeguamento dell'architettura e dei servizi all'interno della casa! Infatti non tutte le famiglie possono sostenere le dovute spese per comprare i necessari accessori per il bagno, i passamani...
I finanziamenti forniti dallo Stato non sono adeguati alle reali esigenze di un disabile!
Credo che a dover cambiare sia la mentalità delle persone e ciò può avvenire soltanto mediante la cultura e la relazione con i diversabili poichè solo chi vive la disabilità la può comprendere!
Solo così daremo attenzione a questi aspetti così importanti quali, in particolare, l'offrire al disabile l'opportunità di muoversi e di essere il più possibile autonomo, superando così quella sensazione di diversità imposta dalla società!
sunny

valentina iaccarino

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 13.11.09
Età : 31
Località : Meta di Sorrento

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Cillo Nadia il Sab Nov 14, 2009 2:00 am

Che squallore!E' un disdegno! ... certo che dopo aver visto quei filmati oggi pom. in aula, ci sarebbe da chiedersi:
"ma come si parla tanto di integrazione di queste persone disabili e poi li si rende in questi modi la vita, il quotidiano davvero difficile! ... ma allora dove sta nel concreto tutta questa volontà di renderli la vita dignitosa?" ... è proprio vero "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare!".
Mi chiedo che valore ha, in una società come questa di oggi, la tecnologia che fa davvero, giorno dopo giorno, passi da gigante se ancora non abbattiamo queste barriere architettoniche.
E' questo ciò che ho desiderato sottolineare oggi, con il mio intervento in aula.
Ho riflettuto molto su quante difficoltà, ahimé, incontrano quotidianamente queste persone ... barriere, ostacoli che inconsapevolmente, sino ad oggi, non mi sono mai neppure soffermata a notare ... eppure nel mondo c'è chi per essi non sente di vivere quella vita che tutti, allo stesso modo, desideriamo, meritiamo, vivere!

CILLO NADIA

Cillo Nadia

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 05.11.09
Località : FORMIA (LT)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Messico Patrizia il Sab Nov 14, 2009 8:23 am

Ciao a tutti...guardando il video in aula è stato davvero avvilente; constatare, purtroppo, che sia a nord che a sud non esistono adeguate le barriere architettoniche per i disabili. Nel nostro Paese un disabile è costretto a non poter uscire da solo e/o muoversi liberamente, come avviene in tutti i paesi d'Europa dove esistono da tempo strutture adeguate .
L'intervento che ho fatto in aula riguardava la scuola...già perchè le scuole costruite negli ultimi anni sono tutte a norma ed hanno rampe, ascensori e servizi per i disabili...ma le altre (la maggior parte|||) non permettono ai bambini di potersi muovere in libertà. Io ho insegnato in una scuola paritaria e, purtroppo, in aula tutti cercavamo, in ogni modo, di non far sentire troppo la disabilità a un bambino paraplegico,ma, fuori dall'aula, a causa delle barriere architettoniche, tutto il lavoro fatto in,precedenza cadeva come un castello di sabbia perchè il bambino si trovava a fare i conti con la propria disabilità quando sarebbe bastata una semplice rampa o un bagno adatto a lui...spero che con il tempo certe situazioni non si vedano più...a presto Patty flower
avatar
Messico Patrizia

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 35

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Annamaria Pisco il Sab Nov 14, 2009 11:07 am

I filmati visti ieri in aula ci hanno riproposto un tema molto attuale e dibattuto quello dell'esistenza nelle nostre città di barriere architettoniche che rendono difficile la vita dei disabili, e se è vero che molto è stato fatto nella progettazione delle nuove strutture è pur vero che molto ancora è necessario fare.
A mio parere, però, ogni intervento di tipo proggettuale e strutturale su edifici e strade deve essere supportato da una presa di coscienza collettiva, da una crescita culturale che ci spinga a rispettare e render fruibili le strutture create per agevolare la vita dei disabili. Mi spiego meglio: soprattutto nella nostra città, ma anche altrove soprattutto facendo riferimento ai filmati visti, è facile imbattersi in strutture per disabili in pessime condizioni, o trovare scivoli ostruiti da auto in sosta, trovare, come anche a Milano, strutture di accesso ai mezzi pubblici non funzionanti o danneggiati da atti vandalici, marciapiedi occupati da auto o altro tanto da restringer la superficie utilizzabile e tanto altro ancora. Tutto ciò perchè, al di là di tanti discorsi e finti interessamenti, nessuno di noi, come chiesto provocatoriamente in uno dei primi video, non ha mai provato ad affrontare la vita quotidiana con le difficoltà di un disabile per poter verificare realmente le difficoltà che si incontrano anche nello svolgere le azioni più semplici di ogni giorno

Annamaria Pisco

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 53
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

[color=red]Gabriella Zeno[/color]

Messaggio  Gabriella Zeno il Sab Nov 14, 2009 1:00 pm

Buongiorno a tutti...
In merito ai video visionati ieri in aula, ciò che ho visto non mi ha più di tanto scioccato, ciò in quanto è una realtà, che purtroppo anche a Napoli, fa parte del quotidiano. Basta semplicemente osservare strade, negozi e i nostri stessi condomini per renderci conto di quanto siamo indifferenti di fronte ad una realtà,che purtroppo oggi, è un dato di fatto, quella di essere disabile. E' vergognoso che in una società, dove l'altruismo, la benevolenza fanno parte della nostra Costituzione. E' innaturale dover vedere persone, che nonostante tante difficoltà d salute, vogliano a tutti i costi poter avere una vita "normale", poter avere anche loro la possibilità di poter scendere a fare una passeggiata autonomamente, fare la spesa o semplicemente poter ritirare i propri soldi dalla Banca.
Milano, città sempre al centro dell'opinione pubblica per i grandi eventi mondani, scientifici, per le "brave persone" che la popolano, anche lì, con grande dispiacere, si verificano gravi casi di indifferenza e di ingiustuizia verso il disabile. Disabile, che è prima di tutto una persona, un essere umano come noi, con dei sentimenti come i nostri; anzi loro hanno qualcosa in più rispetto a noi, quello di poter vedere oltre il semplice aspetto fisico, oltre il solito pregiudizio. E' assurdo dover vedere una persona su di una carrozzella, che tra l altro paga le nostre stesse tasse, non poter usufruire di un servizio pubblico, come la Metropolitana.
flower
avatar
Gabriella Zeno

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Claudia Conte il Sab Nov 14, 2009 1:13 pm

La visione del filmato in aula mi ha subito portata a riflettere su come le barriere architettoniche contribuiscano negativamente a rendere la vita delle persone con disabilità, una "non-vita". Ciò che per noi è scontato e "normale", come spostarsi da un posto ad un altro, servirsi dei mezzi pubblici, camminare per strada, per alcuni soggetti, questo non è possibile. Emergono sicuramente le difficoltà delle società attuali a far fronte, concretamente e non solo a livello normativo, alle necessità-diritti che tali soggetti hanno:
"avere una vita sociale!!!"

Claudia Conte

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Antonietta Gioviale Barriere Architettoniche

Messaggio  Antonietta.Gioviale il Sab Nov 14, 2009 1:27 pm

ciao a tutti,ieri in aula la prof ha proposto un video sulle barriere architettoniche cioè di tutti quegli ostacoli presenti nell'edilizia (porte,ingressi,scale,bancomat) che impediscono un utilizzo normale degli ambienti ad essi connessi.
Personalmente sono rimasta stupefatta da questo video, spero che prima possibile cambi questa situazione.
Questo con l'aiuto di tutte le persone perchè solo adottando una politica sensibilizzante è possibile eliminare barriere architettoniche per rendere la vita più vivibile a tutti. bom
avatar
Antonietta.Gioviale

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 31
Località : Villaricca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

3 LABOR. BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  giovanna.chianese il Sab Nov 14, 2009 1:29 pm

Salve a tutti.
Guardando questi video, non ho potuto fare a meno di pensare(come ho già esposto in aula) a quanto le azioni che per noi sono di semplice quotidianetà, per queste persone diventano spesso impossibili da fare.
Pensiamo all'ascensore
Quante persone la prendono ogni giorno? Quante ne fanno un uso sproporzionato xchè stanche di salire una semplice rampa di scale?
Ma quante di queste sono a norma? Cioè quante rispettano le caratteristiche necessarie per permettere l'ingresso di una carrozzina?
A mio avviso poche, nonostante questo servizio è un diritto di tutti! Senza dimenticare che in alcuni palazzi l'ascensore è addirittura assente!
Non dimentichiamo poi alle pedane in ferro o ai montacarichi che spesso vediamo all'interno o all'esterno dei palazzi, i quali garantiscono la possibilità ad un disabile di salire o scendere in modo tranquillo.
Ma siamo sicuri che tutti pensiamo che questi siano necessari? A me è capitato addirittura di sentire che sono antiestetici al palazzo.(Oltre al fatto che non sono sempre funzionanti).

cara Giovanna, infatti proprio per questo nella lezione di oggi, dopo le barriere abbiamo discusso dell'orologio e della vita quotidiana nostra e comparata con quella di una persona paraplegica in carrozzina....la docente

giovanna.chianese

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  giovanna.chianese il Sab Nov 14, 2009 1:47 pm

Messico Patrizia ha scritto:Ciao a tutti...guardando il video in aula è stato davvero avvilente; constatare, purtroppo, che sia a nord che a sud non esistono adeguate le barriere architettoniche per i disabili. Nel nostro Paese un disabile è costretto a non poter uscire da solo e/o muoversi liberamente, come avviene in tutti i paesi d'Europa dove esistono da tempo strutture adeguate .
L'intervento che ho fatto in aula riguardava la scuola...già perchè le scuole costruite negli ultimi anni sono tutte a norma ed hanno rampe, ascensori e servizi per i disabili...ma le altre (la maggior parte|||) non permettono ai bambini di potersi muovere in libertà. Io ho insegnato in una scuola paritaria e, purtroppo, in aula tutti cercavamo, in ogni modo, di non far sentire troppo la disabilità a un bambino paraplegico,ma, fuori dall'aula, a causa delle barriere architettoniche, tutto il lavoro fatto in,precedenza cadeva come un castello di sabbia perchè il bambino si trovava a fare i conti con la propria disabilità quando sarebbe bastata una semplice rampa o un bagno adatto a lui...spero che con il tempo certe situazioni non si vedano più...a presto Patty flower

Ciao Patrizia
condivido pienamente il tuo pensiero.
La tua storia mi ricorda un episodio di qualche anno fa, quando dei genitori, per il mancato funzionamento di barriere architettoniche, furono costretti a trasferire il loro figlio in un altro istituto.
Una vera e propria ingiustizia!

giovanna.chianese

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lezione 3 che riguarda le barriere architettoniche

Messaggio  ida d'alterio il Sab Nov 14, 2009 2:49 pm

Dal video visionato abbiamo percepito una realta che purtroppo invade la vita di tutti i gg.Gli ostacoli che impediscono la liberta di movimento ci sono sempre stati e continueranno ad esistere in quanto nn si da importanza all individuo in generale ma solo ad un indice di comodita che vale x poche persone.X quanto mi riguarda l'abbattimento di queste barriere di cui si è sempre discusso e x le quali un qualcosa si è fatto rimane un utopia o un qualcosa da risolvere col tempo.

ida d'alterio

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.11.09
Età : 34
Località : Qualiano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Maria Tambaro il Sab Nov 14, 2009 4:20 pm

Il video di ieri non mi ha particolarmente stupita poichè se noi ci guardiamo intorno (purtropoo) vediamo pochi paraplegici in giro poichè a stento hanno delle agevolazioni nella propria casa o parco che frequentqno più spesso, quindi credo che girare nel paese o città sia davvero un'impresa ardua,molto ma molto complicata.
Se noi camminiamo sui marciapiedi spesso dobbiamo scendere perchè c'è qualche macchina parcheggiata... Purtroppo per i disabili Nord o Sud la situazione è sempre la stessa, finchè noi non cambiamo il nostro atteggiamento e non pensiamo solo a noi stessi, e non ci rendiamo conto della difficoltà di un disabile le cose non cambieranno.

Quello che dici - l'invisibilità dei paraplegici - purtroppo è una conseguenza del sociale non una realtà effettiva. la docente

Maria Tambaro

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 02.11.09
Località : Villaricca

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum