lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

Barriere architettoniche

Messaggio  Lucia D'Auria il Dom Nov 15, 2009 5:16 pm

I due video visti in aula sono una conferma come le persone diversamente abili sono ghettizzati ai margini della società! Milano tenologicamente è una metropoli alla'avanguardia, una società che incarna a pieno le norme vigenti, ma allora mi chiedo come mai le persone diversamente abili incontrano ancora tante difficoltà? Non mi sorprende affatto la situazione presentata a dal momento in cui anche le persone " normali" incontrano difficoltà nella vita quotidiana, perchè quasi niente funziona creando non pochi disagi! Ogni tentativo di risposta potrebbe essere fallimentare, ci vuole più sensibilità verso chi è in difficoltà, maggiori controlli da parte delle instituzioni perchè certe norme vengano applicate e maggiori sanzioni per chi non le osserva. bisoga a tutti i costi e con tutti i mezzi restituire dignità alla PERSONA DIVERSAMENTE ABILI Crying or Very sad

Lucia D'Auria

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 52
Località : Eboli (SA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Lucia D'Auria il Dom Nov 15, 2009 5:20 pm

Lucia D'Auria ha scritto:I due video visti in aula sono una conferma come le persone diversamente abili sono ghettizzati ai margini della società! Milano tenologicamente è una metropoli alla'avanguardia, una società che incarna a pieno le norme vigenti, ma allora mi chiedo come mai le persone diversamente abili incontrano ancora tante difficoltà? Non mi sorprende affatto la situazione presentata a Napoli dal momento in cui anche le persone " normali" incontrano difficoltà nella vita quotidiana, perchè quasi niente funziona creando non pochi disagi! Ogni tentativo di risposta potrebbe essere fallimentare, ci vuole più sensibilità verso chi è in difficoltà, maggiori controlli da parte delle instituzioni perchè certe norme vengano applicate e maggiori sanzioni per chi non le osserva. bisoga a tutti i costi e con tutti i mezzi restituire dignità alla PERSONA DIVERSAMENTE ABILI Crying or Very sad

Lucia D'Auria

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 52
Località : Eboli (SA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  tonia d'orazio il Dom Nov 15, 2009 5:47 pm

ho osservato con attenzione il video, venerdi pomeriggio, trasmesso in aula. Mi son chiesta una cosa " ma in realtà qual è la nostra VERA considerazione sui disabili?" E questo mio dubbio, nasce anche dopo aver visto il video di Pistorius. cioè, nel momento in cui, noi diamo aiuti e supporti a queste persone, siamo li a dire che hanno dei "vantaggi" (esempio del corridore, non può gareggiare con quelli che sono i normodotati), quando invece non diamo aiuti, facciamo addirittura finta che il problema non sussiste, ben lntano dai noi...quello che voglio dire è che forse bisogna dare un'educazione alla popolazione, affinchè il problema venga discusso e affrontato, ma stavoltà con serietà. Crying or Very sad un bacione a tutti. buona domenica Very Happy
tonia d'orazio
tonia d'orazio

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  lupoli erminia il Dom Nov 15, 2009 6:13 pm

Penso anche io che si debba educare la cittadinanza, a comprendere che esista l'altro. Nel video si evince come non si tengono conto le norme, e il rispetto di esse e le varie difficoltà. mi rendo conto che non potrò mai capire un loro stato di disagio, ma se effettivamente, lo stato, o chi per essi, ha stanziato dei capitali per queste apparecchiature, credo sia il caso di smuovere la situazione e di far dl problema "altrui" un nostro problema.

lupoli erminia

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Barriere architettoniche

Messaggio  annamaria mancuso il Dom Nov 15, 2009 6:29 pm

Le barriere architettoniche, come già hanno detto molte colleghe, sono un grande ostacolo per l'indipendenza e la possibile integrazione dei diversamente abili. Se è possibile riescono ancora di più ad evidenziare la loro solitudine e la loro "diversità".
Io conosco la sistuazione di napoli, e quella di alcune città del nord tramite i video visti in aula, ma conosco molto bene la situazione di alcune città europee. Al di là del fatto che tutto è predisposto per l'autonomia dei diversamente abili e che tutto è funzionante, quello che più ho notato e che mi fa rabbia è la solidarietà civile che in Italia non c'è e che si trova altrove. Non so come spiegare ma io, in queste città europee percepivo il rispetto e il senso di uguaglianza tra cittadini. A Napoli invece, se mi capita di assistere ad una "gentilezza" di un cittadino che ad es cede il posto nel treno ad un invalido, leggo pietà in quel gesto.
Alla fine, secondo me, in Italia la mancanza delle agevolazioni per i diversamente abili o il loro mancato funzionamento, è da attribuire alla macanza di rispetto e di considerazione per queste persone, o meglio, per la loro condizione; credo si tratti di un problema "culturale".

annamaria mancuso

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Alessia D'Alessandro il Dom Nov 15, 2009 6:49 pm

[b]I video mettono ben in evidenza gli ostacoli che i disabili incontrano nella vita quotidiana.
Quello che per noi può risultare un gesto semplice come ad esempio prendere una metropolitana ,per loro invece è pieno di ostacoli e ciò non li rende pienamente autonomi!

Alessia D'Alessandro

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  Giuseppina Trinchillo il Dom Nov 15, 2009 6:54 pm

[b]Le barriere architettoniche non permettono al soggetto diversamente abile di essere autonomo ed indipendente nella vita quotidiana.
I video mostrano come semplici azioni che si svolgono nella vita quotidiana,per esempio attraversare la strada oppure prendere la metropolitana,possono trasformarsi in azioni complicate.A casa riflettendo sui video,mi sono resa conto di non aver mai pensato alle difficoltà che un soggetto diversamente abile può incontrare ogni giorno.
Credo che tutti abbiano diritto ad una vita normale! Very Happy

Giuseppina Trinchillo

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Esterina Speranza il Dom Nov 15, 2009 8:03 pm

Le barriere che ancora oggi permangono sono quelle mentali. Se da un lato lo Stato interviene "imponendo" leggi specifiche, dall'altro lato la società non è ancora pronta ad accettarle del tutto e a metterle in atto. Spesso è la famiglia a negare l'integrazione del disabile,per un eccesso di protezione nei suoi confroni o per evitargli l'umiliazione del rifiuto altrui.
Esterina Speranza
Esterina Speranza

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 41
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Esterina Speranza il Dom Nov 15, 2009 8:17 pm

La società è formata dall'insieme di tutti noi; viene divisa in classi: abili, diversamente abili e gente comune...ognuno deve condividere lo spazio lo spazio con gli altri.
Facile a dirsi, ma ognuno di noi è bravo a scrivere un tema come se fosse a scuola ma a tradurlo in atto concreto è meno bravo.Per quante leggi possiamo sforzarci di scrivere, se il problema non lo "inseriamo nel nostro DNA", non verrà mai superato. Perchè non si insegna che non ci sono categorie diverse di persone, ma PERSONE con i loro bisogni e basta?
Perchè non impariamo ad allevare le future generazioni con questa visuale'
Scusate lo sfogo ma io vivo con un disabile e ne vedo di ingiustizie e umiliazioni!
Esterina Speranza
Esterina Speranza

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 30.10.09
Età : 41
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lezione 3 BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  ESPOSITO ROSA il Dom Nov 15, 2009 8:37 pm

ciao a tuute ,
guardando il video della metropolitana di milano mi rendo conto di come una persona disabile ha difficoltà per spostarsi da un posto all'altro se non con l'aiuto di altre persone limitando così la sua autonomia. La cosa che mi ha colpito di più è che il ragazzo pur chiedendo continuamente aiuto alle persone addette, quest'ultime si limitavano unicamente a informarlo che la colpa non era loro ma di rivolgersi altrove. Per cui concludo la mia riflessione affermando che la società non facilita, ma evidenzia continuamente la disabilità.
ESPOSITO ROSA
ESPOSITO ROSA

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 01.11.09
Età : 36
Località : Massa di Somma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

La mia riflessione...

Messaggio  Annalisa Zorzi il Dom Nov 15, 2009 8:57 pm

I video visti in aula hanno portato ad una seria riflessione sulla presenza delle barriere architettoniche nelle città italiane. Il dibattito scaturito da questa osservazione in aula mi ha portato a pensare come si possa sperare in una cultura attenta e sensibile ai temi della disabilità e, di conseguenza, all'abbattimento delle barriere architettoniche, in un paese come l'Italia, dove disastri dovuti a dissesti ambientali e idrogeologici di ogni tipo, ci piovono addosso da sempre (vedi l'attualissima alluvione di Messina, la tragedia di Ischia di pochi giorni fa) e dove terremoti radono al suolo intere citta' come l'Aquila cogliendoci totalmente impreparati. Forse e' solo dalle tragedie che si prova ad imparare qualcosa...ed ecco affiorare piani regolatori piu' attenti, strutture finalmente antisismiche e dotate, magari, di concreti accorgimenti per i diversamente abili. Questa amara considerazione mi porta, però, a concludere che in Italia non esiste ancora una cultura tale da poter supportare una seria politica di sensibilizzazione verso i disagi dei diversamente abili e verso le barriere architettoniche.

Annalisa Zorzi

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 01.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  leonarda savarese il Dom Nov 15, 2009 9:51 pm

Quasi mai nella vita di tutti i giorni riusciamo a vedere esempi di barriere architettoniche superabili da chi è diversamente abile. Malgrado esistano strutture, pensiamo a scivoli o ascensori, tese a rendere meno difficile la mobilità di chi presenta handicap motori, solo talvolta sono fruibili. Quante volte ci è capitato di vedere scivoli resi inutilizzabili dal parcheggio di auto o dalla crescita della vegetazione; qualcuno di noi a memoria di autobus attrezzati per consentire la discesa o la salita di carrozzine? Di recente un noto programma satirico ha mostrato la presenza a Roma di percorsi per non vedenti con tanto di tabelle Braille. I percorsi finivano alle volte nei muri o erano occupati da sedie e tavoli di ristoranti o da bancarelle. Le tabelle poi erano quasi sempre illeggibili perché lordate da escrementi di uccelli.Tale è la realtà delle nostre città; parafrasando un celebre detto "poco fumo e niente arrosto".

leonarda savarese

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  angela grammaldo il Lun Nov 16, 2009 10:56 am

Sono spesso in giro con mio figlio Simone, che viaggia "a bordo" del suo "PACCEGGINO"..
Innumerevoli volte sono costretta a sollevare entrambi perchè impossibilitata a procedere a causa di gradini, passaggi dedicati che risultano ostruiti da veicoli parcheggiati in malo modo, tombini sventrati, o semplicemete per salire in autobus o in metropolitana.
In tutte queste occasioni penso ai disabili che non hanno, come me, almeno un'alternativa per ovviare agli ostacoli incontrati.

angela grammaldo

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  angela grammaldo il Lun Nov 16, 2009 11:03 am

Mi reco spesso a Monaco di Baviera, in Germania.
Ricordo che le prime volte ho avuto l'impressione che lì fossero presenti molti più disabili che in Italia... ne incontravo diversi in giro, e nei luoghi più disparati...
Poi ho capito che non é una questione di numero...la differenza consiste nella possibilità che i disabili hanno, di uscire e vivere senza insormontabili disagi, in una società che li prende in considerazione...

la docente:
è proprio questo che accade, non sono di più, sono solo più visibili perchè tutto è più vivibile.

angela grammaldo

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  Ester Guarente il Lun Nov 16, 2009 11:40 am

...Salve a tutti...
guardando i video proposti in classe la prima cosa che ho pensato è stata "quante bugie dice lo stato"....dice di fare ..fare ..fare...cose per cambiare la società in cui viviamo ...per aiutare persone in difficoltà..ma in realtà non fà nulla...che delusione! scratch
Ester Guarente
Ester Guarente

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  vastarella.fiomena il Lun Nov 16, 2009 12:46 pm

guardando quei video mi sono sentita piccola e insensibile , la stessa cosa mi e capitata leggendo gli interventi fatti dalle mie colleghe . Noi (persone senza deficit)affrontiamo la vitadi tutti i giorni con serenita e senza alcun ostacolo e finche qualcono non ci invita a riflettere sugli ostacoli posti agli altri neanche ci poniamo il problema ,adesso siamo qui tutti a scrivere qualcosa di carino nie confroni di chi non puo essere libero come lo siamo noi ,ma probabilmente domani presi dalla quotidianeta neanche ci accorgiamo di aver occupato il posto dei disabili nel pulman oppure di aver occupato il posto auto riservato a loro.
Sad

dalla prof:
è vero quello che scrivi e pensi, ma già iniziare a pensarci, aprire la riflessione è un primo passo, assolutamente non PICCOLo, per cambiare le cose che incontreremo nel nostro futuro prossimo.
la docente

vastarella.fiomena

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 33
Località : Marano di Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

lab. barriere architettoniche

Messaggio  Manuela Mattera il Lun Nov 16, 2009 1:07 pm

Salve a tutti,
guardando questi video, a parte il disgusto che ho provato vedendo quanti ostacoli ci sono in città, nelle metropolitane, nei semplici parcheggi,ma questo più o meno lo sapevamo tutti e comunque noi semplici cittadini non possiamo fare molto tranne che segnalare questi disservizi alle autorità competenti....la cosa che più mi è rimasta dentro è l'arroganza con cui in primis i funzionari addetti alla metropolitana di milano, hanno risposto alle "accuse", quasi come se loro non avessero minimamente colpa di tutto ciò, e secondo ...vogliamo parlare delle persone nel parcheggio del supermercato??...ma come si fà ad essere così superficiali???ma che risposta è "non ho trovato posto e allora mi sono messo qua"!!!??...ma se un posto è riservato, ci sarà un motivo, o no?leggendo i commenti sotto questi video su youtube ho letto una frase che mi è rimasta inpressa....e dovrebbe far rflettere tutti quelli che parcheggiano nei posti riservati, sugli scivoli per disabili per strada, sulle strisce pedonali...ecc....e sarebbe: "Vuoi il mio posto....prendi il mio handicap" magari non servirebbe a nulla ma almeno chi la legge rimarrebbe qualche secondo a riflettere sul significato di quello che ha letto!!
sunny
Manuela Mattera
Manuela Mattera

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 02.11.09
Età : 39
Località : Portici (Na)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Fava Maria il Lun Nov 16, 2009 2:22 pm

dopo aver visto i video sulle barriere architettoniche in aula,ho potuto riflettere su come sia complicato per delle persone con delle disabilità,muoversi all'interno di una grande città come napoli o come milano.risulta quasi impossibile effettuare dei semplici gesti,come salire su un marciapiede o entrare in un negozio.ma la cosa più trista e deludente,è che nn è che queste strutture non siano presenti nei luoghi pubblici,il vero problema è che non funzionano o per mancanza di professionalità o per semplie indifferenza nei confronti di queste persone,la cui vita potrebbe essere migliorata da piccole,ma significative azioni da parte dei responsabili delle strutture pubbliche interessate.

Fava Maria

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

barriere architettoniche

Messaggio  Albanese Immacolata il Lun Nov 16, 2009 2:51 pm

Salve a tutti,
durante la visione dei video in aula ho provato un senso di vergogna, ma anche di tristezza nei confronti delle persone in difficoltà.
Il primo passo verso il miglioramento della situazione è educare tutta la comunità, bisogna educarla a rimuovere le barriere architettoniche al fine di promuovere l'integrazione sociale parallelamente a quella ambientale. flower

Albanese Immacolata

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

riflessioni "barriere architettoniche"

Messaggio  mirella.cavallin il Lun Nov 16, 2009 3:25 pm

io penso che oltre a spendere nell'informazione per avere una crescita di sensibilizzazione dei problemi inerenti ai diversamente abili, si deve avere dei buoni e competenti tecnici per organizzare un efficente piano ubanistico con le strutture adeguate per facilitare la vita dei disabili. La politica si dovrebbe impegnare a fare meno chiacchiere e più fatti per agevolare la vita nelle nostre città ai diversamente abili.

mirella.cavallin

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  jessica santarpino il Lun Nov 16, 2009 6:42 pm

I video proposti in aula mostrano chiaramente una triste realtà,dove risulta problematico anche spostarsi con mezzi pubblici o attraversare la strada. Purtroppo molto si dice e poco si fà,le persone disabili incontrano barriere in ogni ambito della vita quotidiana. Riflettendo la mia vita di tutti i giorni riscontro notevoli e molteplici barriere architettoniche dal momento in cui mi sveglio fino al momento in cui mi riaddormento.

jessica santarpino

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 05.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

CARLA PALMESE – CONSIDERAZIONI SULLE BARRIERE ARCHITETTONICHE-

Messaggio  carla palmese il Lun Nov 16, 2009 7:49 pm

CARLA PALMESE – CONSIDERAZIONI SULLE BARRIERE ARCHITETTONICHE-

GUARDANDO I VIDEO TRASMESSI IN AULA, HO RIFLETTUTO MOLTO SUI MIEI SENTIMENTI.
HO PROVATO TANTA RABBIA ED INDIGNAZIONE NEI CONFRONTI DI COSì TANTI ESEMPI DI INCIVILTà, A CUI SIAMO QUOTIDIANAMENTE ABITUATI, A COME SIA DIFFICILE PER UNA PERSONA DISABILE COMPIERE ANCHE I Più SEMPLICI E PICCOLI GESTI DI VITA QUOTIDIANA, A COME LE BARRIERE SIANO SOPRATTUTTO MENTALI E PER ESSE NON CI SIA DIFFERENZA FRA NORD E SUD.
ESSE RISCHIANO DI FAR DIVENTARE I DIVERSAMENTE ABILI “PRIGIONIERI” DELLE LORO STESSE DISABILITà.
MA NON SI TRATTA FORSE DI ALTERNATIVE RISORSE DA VALORIZZARE?
MI AUGURO FORTEMENTE CHE LA SITUAZIONE MIGLIORI SIA A LIVELLO SOCIALE CHE ISTITUZIONALE E NON SOLO ARCHITETTONICO…
carla palmese
carla palmese

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.11.09
Età : 40
Località : POMIGLIANO D'ARCO (NA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Messaggio  marianna di chiara il Lun Nov 16, 2009 8:18 pm

Dopo aver visto quei video sono rimasta veramente male...in effetti sapevo l'esistenza di queste barriere architettoniche ma non avevo mai visto la difficoltà che riscontrano i disabili.Io penso che questo sia un vero e proprio squallore,eppure c'è una legge che prevede l'eliminazione delle barriere architettoniche...allora a questo punto mi chiedo a cosa serve scrivere una legge e poi non metterla in atto!? Spero che un giorno le cose cambieranno e che possa effettivamente avvenire "l'integrazione dei disabili" in tutti i sensi!

marianna di chiara

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 13.11.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Gabriella Zeno

Messaggio  Gabriella Zeno il Lun Nov 16, 2009 8:50 pm

Vorrei raccontarvi una mia esperienza, che fortunatamente ho vissuto nella mia famiglia. All'età di 50 anni, mio nonno paterno, in seguito ad un brutto incidente, operato più volte alla colonna vertebrale, ha trascorso gli ultimi 20 anni della sua vita su una sedia a rotelle. Le sue giornate, trascorrevano, serenamente accanto alla nonna a guardare la TV, circondato sempre dall affetto dei suoi figli e soprattutto dei suoi nipoti. Certo era difficile sollevarlo, qundo venendo a casa nostra, doveva oltrepassare i tre gradini dell androne del palazzo, ma sempre accompagnato dal suo "tripode" o "girello", svolgeva la sua vita casalinga autonomamente. Il suo bagno era super tecnologico, dalla doccia con sedile al lavabo più alto. Questa sua disabilità, non l'ho mai vista come un problema, probabilmente perchè non riuscivo a considerarla in modo oggettivo, visto che personalmente non sono mai riuscita a considerare mio nonno un disabile. flower
Gabriella Zeno
Gabriella Zeno

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 31.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

senza parole.....

Messaggio  antonia colella il Lun Nov 16, 2009 9:04 pm

barriere architettoniche: muri,ostacoli(sopratutto sociali) che uomini creano,o non riescono ad abbattere,nei confronti dei suoi simili,penso spinti soppratutto dal loro egoismo e dalla voglia di prevaricare gli altri.......ma perchè gli uomini,sopratutto oggi più di ieri,danno così poco peso all'importanza del'esistenza e del vivere "normale" altrui???forse perchè non sanno cosa significa "normale"????......non riesco a darmi una risposta! Question
antonia colella
antonia colella

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 05.11.09
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: lezione 3: 13 nov. LABOR. barriere architettoniche

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum